Acli Sardegna/Faes: un help desk per gli emigrati sardi di ritorno dall’estero

CAGLIARI – “Hanno competenze ed esperienze che sarebbero fondamentali per il rilancio del tessuto produttivo isolano. A causa della pandemia hanno perso il lavoro che svolgevano all’estero, oppure sono stati costretti a ritornare per assistere un familiare, e ora si trovano in difficoltà”.

È questo l’identikit dei destinatari dell’iniziativa promossa dal Crei Acli Sardegna , in collaborazione con Faes e finanziata dalla Fondazione di Sardegna. Si tratta di un help desk creato per dare un servizio di orientamento, sostegno e accompagnamento al lavoro e alle agevolazioni attive su tutto il territorio regionale, a tutti gli emigrati sardi cosiddetti di ritorno. L’obiettivo principale è quello di aiutarli a reinserirsi con successo nel tessuto produttivo e allo stesso tempo far sì che le loro potenzialità e competenze possano aiutare la nostra economia.

I principali servizi offerti sono: l’orientamento ai servizi sul territorio e accesso alle prestazioni sociali; il supporto normativa e procedure amministrative; l’orientamento al lavoro e allo studio; il sostegno alla creazione d’impresa. Si riceve su appuntamento. Per maggiori informazioni è possibile contattare la segreteria : crei.osservatorioregionale@gmail.com

 

FONTE: Inform

Hits: 37

AIUTACI AD INFORMARE I CITTADINI EMIGRATI E IMMIGRATI

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.