Celebrata a Valguarnera (Enna), la IV edizione della “Giornata del Siciliano nel Mondo”

Successo ed entusiasmo. Così credo si possa riassumere in due parole la giornata del siciliano nel mondo celebrata il 15 maggio a Valguarnera in una bella location, una specie di terrazza che si affaccia su una valle ondulata e ricca di vegetazione e dalla quale si intravvede a poco più di un paio di chilometri in linea d’aria l’antica miniera Florestella.

Un nome al quale è legata la storia del comune dell’ennese che per diversi secoli è stata fonte di vita per centinaia e centinaia di lavoratori che si sobbarcavano il duro lavoro in sotterraneo. Tra di essi anche i famosi “carusi”, ragazzini che erano adibiti al trasporto all’esterno dello zolfo, prima che arrivasse la meccanizzazione.

Alle spalle la chiesa di Sant’Antonino che dall’alto guarda il paese che declivia verso il palazzo municipale e l’ampio centro storico ed oltre.

In questa bella cornice, lo spazio all’aperto dove tutto era pronto, si è riempito degli alunni dell’Istituto Comprensivo Giuseppe Mazzini diretto dalla Dottoressa Grazia Lopresti che ci ha permesso di coinvolgere le classi quinte elementari e terze medie che con entusiasmo hanno aderito a partecipare al concorso “Ellisisily” per studenti edizione 2024, producendo un grande quantità di disegni, di poesie e di prose. Materiale che sarà prossimamente oggetto di una mostra che l’USEF ed il CARSE organizzeranno all’interno della scuola prima di acquisirlo all’archivio del museo regionale dell’emigrazione siciliana.

Presenti alla celebrazione: tra i premiati, Daniela Di Benedetto, residente a Monaco di Baviera, donna impegnata nell’associazionismo e nella politica, presidente del COMITES di Monaco e il regista e attore siculo-americano Michael Cavalieri produttore e regista del docufilm “La porta dell’inferno” che affronta la tragedia del lavoro nelle miniere di zolfo in onore del nonno emigrato da Limina (ME).

Collegato dall’Australia il Commentatore Tony Noiosi fondatore di diverse associazioni siciliane ed oggi presidente della federazione dei siciliani d’Australia che aderisce al CARSE, di cui Noiosi è coordinatore per il Nuovo Galles del Sud. Collegato in video anche il Dr. Gaetano Calà vice presidente del CARSE.

La Dottoressa Sandra Pizzurro che ha moderato l’incontro, ha chiamato alla presidenza oltre ad Augello, la Dottoressa Maria Letizia Di Liberti, Dirigente Generale del dipartimento Famiglia dell’Assessorato, il Sig. Gianluca Arena, assessore all’emigrazione del comune di Valguarnera, il Sen. Angelo Lauricella presidente dell’USEF e Paolo Bellone segretario del Carse e presidente dei Valguarneresi nel mondo.

Dopo una breve introduzione ed un saluto ai presenti della moderatrice, il segretario generale dell’USEF Salvatore Augello ha introdotto i lavori ringraziando i presenti; un grazie particolare alle scolaresche presenti ed al corpo docente che ha subito sposato con entusiasmo il progetto di esprimere il loro pensiero sull’emigrazione sia sotto forma di prosa che di espressione grafica.

Augello ha quindi spiegato per quale motivo è stata scelta la data del 15 maggio. La scelta coincide con quella del decreto che il re Umberto II firmò il 15 maggio 1946 che sanciva l’autonomia speciale della Sicilia. Ha poi spiegato che la manifestazione è itinerante ed ogni anno si organizzerà in una località diversa, impegnandosi ad organizzare all’interno della scuola G. Mazzini una iniziativa di esposizione di tutti i lavori elaborati dagli studenti ed in quella occasione verrà regalato ai primi classificati il libro della storia dell’emigrazione a fumetti. A tutti gli studenti presenti è stata regalata poi una t-shirt dell’USEF.

Apprezzamento per l’iniziativa è stato espresso dall’assessore Arena, che ha portato il saluto della sindaca e si è dichiarato orgoglioso di potere ospitare la manifestazione nel comune che ospita anche l’archivio museo dell’emigrazione siciliana. Apprezzamento espresso anche dalla dottoressa Di Liberti, che ha portato i saluti dell’Assessore On. Nuccia Albano e che nella seconda parte della giornata ha illustrato l’impegno dell’assessorato per intervenire nel campo dell’emigrazione e dell’immigrazione, così come la messa in campo di una serie di interventi legislativi nel campo dell’emigrazione per agevolare il rientro dei cervelli in fuga.

La necessità di provvedere a mettere in campo provvedimenti adeguati non solo per stimolare il rientro delle persone, ma anche di capitali freschi necessari al rilancio dell’economia siciliana – che passa dall’aumento dei posti di lavoro – è stato sottolineato da Augello quando ha introdotto il convegno svoltosi nella seconda parte della giornata sul tema: “NUOVA EMIGRAZIONE: QUALE POLITICA PER CONTRASTARLA?”. Per ottenere risultati in tal senso, per evitare l’ulteriore spopolamento delle zone interne, Augello ha sottolineato la necessità di creare le condizioni necessarie perché i giovani possano restare: infrastrutture adeguate per facilitare la mobilità interna, sicurezza sul lavoro, sicurezza con provvedimenti capaci di contrastare la criminalità organizzata.

Il senatore Lauricella ha sollecitato la necessità che la regione ricominci a fare tornare nei propri bilanci l’emigrazione non come settore da assistere, ma come una risorsa che merita di essere valorizzata ed incentivata se si vogliono utilizzare le potenzialità economiche e di esperienza che in essa sono contenute.

 

(S.A. 15 maggio 2024)

 

 

Views: 43

AIUTACI AD INFORMARE I CITTADINI EMIGRATI E IMMIGRATI

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.