Scarichiamo carburanti e mercati! – On line Nuovo Paese 12-22, mensile della Filef Australia

Scarichiamo carburanti e mercati

 

Il passaggio all’elettricità senza carburante sta prendendo piede.

Molte aziende si stanno posizionando nel mercato della trasformazione, comprese quelle che, aiutate e incoraggiate dai governi, hanno raccolto grandi profitti dall’elettricità alimentata da combustibili fossili.

Ora, consapevole dell’opportunità data dal rinnovamento del mercato, il denaro inattivo è desideroso di capitalizzare ancora di più anche per ripristinare le sue credenziali morali.

Dopo aver fallito con la “licenza sociale per operare”, il mondo aziendale sta adottando gli standard accomodanti dell’ESG (environmental, social and governance).

Anche i settori redditizi del settore elettrico sono al lavoro per garantire che l’industria ristrutturata offra rendimenti ancora maggiori.

Sarebbe superficiale considerare questo ritiro dalla produzione di elettricità basata sui combustibili fossili come una resa alle sensibilità sociali o ambientali.

È un cambiamento strategico che lascia, dove possibile, i governi a pagare per la mossa salvaguardando la sua capacità di continuare a trarre profitto dai prezzi dell’elettricità.

Di certo nessun governo, qualunque sia la sua inclinazione politica, lascerà le comunità senza elettricità.

L’elettricità è la linfa vitale di internet e dell’intelligenza artificiale al centro delle economie socialmente dirompenti.

Ma questo ruolo preminente non giustifica i costi elevati dell’elettricità, una costruzione di mercato mai correlata ai costi di produzione. Più i combustibili fossili verranno abbandonati, più dovrà esserlo anche questo costrutto.

Una volta che il mondo si sarà sganciato dal business inquinante e costoso dell’approvvigionamento di combustibili fossili, l’elettricità dovrà essere molto più economica di quanto non sia mai stata.

Non si deve permettere al settore privato di intascare i proventi dati dall’elettricità prodotta da combustibili gratuiti.

Questo vantaggio appartiene agli esseri umani e alle imprese a misura d’uomo che soffrono di prezzi, artificialmente innalzati, dell’elettricità.

 

Let’s dump the harmful market along with the fuels

 

The change to fuel free electricity is gathering pace.

Many business boardrooms are positioning themselves in the transformation including those which, aided and abetted by governments, have reaped great profits from fossil fuelled electricity.

Now, aware of the business renewal opportunity, idle money is eager to capitalise even more including in restoring its moral credentials.

After failing its ‘social license to operate‘ the corporate world is adopting the accommodating standards of environmental, social and governance (ESG).

Profitable sections of the electricity sector are also hard at work to ensure that the restructured industry offers even greater returns. 

It would be shallow to view its withdrawal from the production of fossil based electricity as a surrender to social or environmental sensitivities.

It is a strategic shift leaving, where it can,  governments to pay for the move while safeguarding its ability to continue profiteering from electricity prices.

Their leverage is that no government, whatever its political leanings, can leave communities without electricity.

Electricity is the lifeblood for the internet of things and of the artificial intelligence at the heart of socially disruptive economies.

But this premium role does not justify its premium cost.

High electricity prices have been a market construct and not related to production costs. As fossil fuels are abandoned, so too must be this construct.

Once the world unhooks itself from the polluting and costly business of procuring fossil fuels, electricity should be considerably cheaper than it has ever been.

The private sector must not be allowed to pocket the enormous cost advantage from electricity that is produced from free fuel.

This benefit belongs to humans and human scale businesses that suffer artificially high electricity prices.

 

 

 

SCARICA o LEGGI “NUOVO PAESE” – Dicembre 2022

 

dicembre 2022

Hits: 58

AIUTACI AD INFORMARE I CITTADINI EMIGRATI E IMMIGRATI

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.