Filef Reggio Emilia: L’inaugurazione ufficiale del Parco del Cricket intitolato a Dante Bigliardi

di Stefano Morselli

Nonostante la pioggia, si è tenuta ieri pomeriggio, sabato 18 settembre, la cerimonia ufficiale di inaugurazione del Parco Cricket di Reggio Emilia, in via Marro (di fianco alla pista di ciclismo). Il Parco è intitolato a Dante Bigliardi, fondatore fondatore e dirigente della Federazione italiana lavoratori emigrati e famiglie, pioniere delle politiche di accoglienza, di solidarietà e di integrazione sociale dei “nuovi cittadini reggiani”, anche attraverso la promozione e l’organizzazione delle attività sportive.

Alla cerimonia hanno partecipato – oltre agli attuali dirigenti di Filef Reggio Emilia, ai familiari di Dante Bigliardi, alla squadra Asd Cricket Club, che ha in gestione il Parco – rappresentanti della Amministrazione comunale (l’assessore Raffaella Curioni, i consiglieri Gianluca Cantergiani e Marwa Mahmoud), della Fondazione per lo Sport (il presidente Mauro Rozzi), dell’associazionismo sportivo (Coni, Csi, Uisp). Erano inoltre presenti William Reberberi, storico dirigente del Coni reggiano ed emiliano-romagnolo) e la consigliera regionale Roberta Mori.

A nome della Filef, Armando Addona ha ricordato l’impegno di Bigliardi, già negli anni Novanta del secolo scorso, per dare una risposta ai tanti immigrati che praticavano il cricket nella campagne tra Guastalla, Correggio, Luzzara, Rio Saliceto. Una volta individuata l’area, sono stati tuttavia necessari molto tempo e molto lavoro per arrivare alla definitiva realizzazione del Parco che è stato ufficialmente inaugurato ieri.

Anche l’assessora Curioni ha sottolineato l’importanza di una figura come Dante Bigliardi, “reggiano per esempio” e pioniere nelle politiche di accoglienza, al quale le istituzioni devono un grande ringraziamento e il giusto riconoscimento. “Questo è un momento importante per la città – ha proseguito l’assessora – perché dobbiamo continuare ad avere cura dello sport di base. Reggio Emilia è una città europea,, dove le differenze sono valori e punti di vista per crescere. Questo impianto, che sorge in un’area che sta cambiando volto, ne è la dimostrazione. Un grazie va alla Filef e alle associazioni di volontariato per essere costruttori di comunità”.

L’associazione Asd Cricket Club ha ricambiato i ringraziamenti verso tutti coloro che hanno creduto nel progetto, “mettendo a disposizione uno spazio che si prefigge di diventare un punto di riferimento per tutta l’attività sportiva del cricket nell’Emilia Romagna. Mauro Rozzi, da parte sua, ha confermato il sostegno della Fondazione per lo Sport a questa nuovo Parco, che sarà oggetto di investimenti anche nei prossimi anni.

“Mio padre sarebbe stato molto contento per questo risultato”, ha concluso Luca Bigliardi, ringraziando a sua volta quanti hanno contribuito a trasformare in realtà l’intuizione di Dante. Una delle tante che, a quasi dodici anni dalla sua scomparsa, orientano ancora adesso il lavoro di Filef Reggio Emilia.

 

 

Inaugurazione del Parco del Cricket a Reggio Emilia

 

Hits: 19

AIUTACI AD INFORMARE I CITTADINI EMIGRATI E IMMIGRATI

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.