Australia-GB: con accordo commercio rilancio reciproco visti

(ANSA) – SYDNEY, 18 GIU – Canberra e Londra si preparano ad ammorbidire i requisiti previsti per professionisti e giovani nel quadro degli accordi economici post-Brexit, con l’obiettivo di rendere più facile per gli australiani risiedere e lavorare in Gran Bretagna e viceversa. Lo ha confermato la Segretaria per il Commercio Internazionale Liz Truss, stretta alleata del primo ministro Boris Johnson, in un’intervista al Sydney Morning Herald.

Truss ha condannato il protezionismo, affermando che il libero commercio si dimostrerà “di grande aiuto per la ripresa dell’economia globale, mentre le barriere avrebbero l’effetto esattamente opposto”. “Una delle maniere veramente importanti per riprenderci dal coronavirus è di combattere la retorica protezionista di alcune nazioni, e questa è un’altra area in cui Australia e Regno Unito sono strettamente allineati”, ha aggiunto.

Ieri Australia e Gran Bretagna hanno concordato di avviare negoziati formali per un accordo che riduca i rispettivi costi commerciali, stimoli gli investimenti e permetta alle ditte di servizi professionali basate nei due Paesi di competere fra loro.

Canberra spera di concludere un accordo entro l’anno, molto prima del periodo normalmente necessario per simili negoziati,ha detto il ministro del Commercio Simon Birmingham. Le nazioni devono lavorare più da vicino, piuttosto che imporre nuove barriere, mentre il mondo cerca di riprendersi dalla mortale pandemia di coronavirus, ha esortato il ministro.(ANSA).

Hits: 109

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.