“Potere elettrico al popolo” – On line il n. di novembre ’22 di Nuovo Paese, mensile di Filef Australia

Potere elettrico al Popolo

di Frank Barbaro

Gli elevati, ingiusti e ingiustificati costi dell’elettricità hanno fatto seguito alla rinuncia al controllo dell’industria (e in particolare dei prezzi) da parte dei governi.

Ogni riflessione che abbia un minimo di buon senso non potrebbe ignorare l’impatto dell’intrusione del settore privato nella produzione, consegna e vendita al dettaglio di energia elettrica.

Le truffe sui prezzi dell’elettricità sono evidenti e riconosciute, e vengono comunemente descritte con espressioni quali contraffazione dei prezzi e fallimento del mercato.

Il rorting non è considerato un furto solo perché viene promosso dagli organismi di regolamentazione di tutto il mondo.

La propaganda è stata tale, che l’elettricità costosa viene presentata quasi come un fenomeno naturale sul quale comunità e governi non hanno alcun controllo.

Tuttavia, invece di superare il problema, i governi, temendo il contraccolpo popolare, rispondono oggi con sussidi inadeguati e inefficienti.

Mentre il governo federale laburista lotta per affrontare il rompicapo delle bollette elettriche elevate e la previsione self-service di un aumento del 56% nei prossimi due anni, gli Stati australiani hanno offerto alle famiglie sconti sull’elettricità che in quest’anno finanziario ammonteranno a più di $ 1,4 miliardi.

Questa risposta alquanto limitata ignora la causa degli alti prezzi dell’elettricità e il denaro pubblico per aiutare i consumatori a pagare le bollette finirà nelle tasche dei profittatori.

Data l’abbondanza di carbone e gas in Australia, l’elettricità avrebbe dovuto essere più economica in quanto prodotta da combustibili fossili e l’elettricità da fonti energetiche sostenibili dovrebbe essere più economica perché il sole e il vento sono gratuiti.

L’elettricità è la linfa vitale delle comunità funzionanti e i governi, qualunque sia la loro ideologia, dovranno garantirne l’approvvigionamento.

Tuttavia, ciò che farà la differenza tra i governi sarà l’impegno a fornire alla loro gente una risorsa così vitale a un prezzo di costo.

 

 

Electric power to the people

by Frank Barbaro

Unjust and unwarranted high electricity costs have followed the relinquishing of control of the industry by governments, particularly of prices.

A common sense reflection cannot ignore the impact from the intrusion of the private sector in the production, delivery and retailing of electricity.

The rorting of electricity prices is obvious and acknowledged, with descriptive terms such as price gouging and market failure.

It is only because the rorting is done under the auspices of regulatory bodies that it is not theft.

Consumers around the world suffer the trauma of high household electricity bills.

Such has been the propaganda that expensive electricity is presented almost as a natural phenomenon over which communities and governments have no control.

However, instead of overcoming the issue governments, fearing popular backlash, are responding with inadequate and inefficient subsidies.

As the Federal Labor Government struggles to deal with the puzzle of high electricity bills, and a self serving prediction of a 56 per cent increase over the next two years, Australian States have offered electricity rebates to households that this financial year will total more than $1.4 billion.

This very limited response ignores the cause of expensive electricity and public money to help consumers pay their bills will end up in the pockets of profiteers.

Given Australia’s abundance in coal and gas, electricity should have been cheaper when it was being produced by fossil fuels, and electricity from sustainable energy sources should be cheaper because the sun and wind are free.

Electricity is the lifeblood of functioning communities and governments, whatever their ideology, will have to guarantee supply.

However, what will distinguish governments will be the commitment to deliver such a vital resource at cost price to its people.

 

Scarica o Leggi NUOVO PAESE n.11/22 in PDF

nov 2022

 

Hits: 35

AIUTACI AD INFORMARE I CITTADINI EMIGRATI E IMMIGRATI

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.