Elezioni Politiche 2022/Voto all’estero: Elettori e residenti nelle 4 Ripartizioni nella Circoscrizione Estero

Elettori italiani all’estero: Questi i dati provvisori degli elettori nella 4 ripartizioni della Circoscrizione Estero forniti dal Ministero dell’Interno. I dati sono stati trasmessi al Ministero degli Esteri che deve controllare eventuali variazioni con Anagrafi Consolari per poi ritornarli aggiornati al Min. Interno.

SCARICA IL DOCUMENTO

(FONTE: MINISTERO DEGLI INTERNI)

elezioni_25092022_elettori_estero_statistiche_provvisorie_min_interno_last

 

 

Questa è invece la distribuzione dei residenti italiani nelle 4 Ripartizioni della CIRCOSCRIZIONE ESTERO, con l’attribuzione dei rispettivi seggi al Senato.

Da notare l’incongruenza, in parte già insita nella Legge 459, che assegnava almeno 1 seggio senatoriale a ciascuna Ripartizione, ma che si è aggravata dopo il Taglio del Parlamento (Riduzione del 30% dei componenti di Camera e Senato) applicato proporzionalmente  anche alla Circoscrizione Estero.

I deputati infatti sono passati da 12 a 8, mentre i senatori sono passati da 6 a 4.

I Seggi, secondo la legge, erano attribuiti proporzionalmente rispetto ai voti ottenuti; con la riduzione, il voto per il Senato diventa, in tutte le ripartizioni analogo ad un uninominale secco. Ma in questo modo viene ulteriormente aggravata la disparità (già presente) relativa alla grande diversità di consistenza dell’elettorato nelle diverse ripartizioni. Precedentemente l’Europa e l’America Latina eleggevano 2 senatori ciascuno; mentre ora ne eleggono tutte uno soltanto.

Il risultato è che l’Europa (con 3.189.905 italiani residenti e 2.645.030 elettori) elegge 1 senatore come le circoscrizioni America Settentrionale e Centrale (con circa 1/6 di residenti ed elettori rispetto all’Europa, vale a dire 505.567 residenti e 437.802 elettori) o all’Africa-Asia-Oceania-Antartide (con circa 1/10 di residenti ed elettori rispetto all’Europa, vale a dire 306.305 residenti e 253.095 elettori).

Il Senatore o la Senatrice che sarà eletto/a in Europa, potrà vantarsi del titolo di senatore più rappresentativo d’Italia. O forse dell’intero pianeta.

Hits: 157

AIUTACI AD INFORMARE I CITTADINI EMIGRATI E IMMIGRATI

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.