Le politiche fatali della fortezza Europa: UNITED pubblica lista di oltre 48.000 morti documentate di rifugiati dal 1993 ad oggi

UNITED ha pubblicato l’aggiornamento annuale della “Lista UNITED delle morti dii rifugiati-e, che ora conta 48.647 casi documentati di morti di migranti e rifugiati (dal 1993) a causa delle politiche fatali della Fortezza Europa.
Questo comunicato è dedicato alla Giornata mondiale del rifugiato del 20 giugno e riassume le informazioni su dove, quando e in quali circostanze sono morti i migranti. Questo fine settimana, in tutta Europa, si svolgeranno azioni e proteste basate su questo elenco, come letture in spazi pubblici. Invitiamo tutti gli individui, le organizzazioni, gli artisti-e e le chiese a fare campagna con noi ed a usare il nostro materiale per sostenere i diritti dei rifugiati-e, nonché un cambiamento delle politiche migratorie in tutta Europa.

Informazioni sulla campagna
Le politiche fatali della fortezza Europa

La campagna “Politiche fatali della Fortezza Europa” è una campagna in corso della rete UNITED contro le conseguenze mortali della costruzione della Fortezza Europa. Dal 1993 UNITED monitora i risultati fatali delle politiche riassunte come la costruzione della Fortezza Europa, raccolti nella “Lista delle morti dei rifugiati”.

Nel periodo 1993-2021 più di 44 764 morti possono essere attribuite alla militarizzazione delle frontiere, alle leggi sull’asilo, alle politiche di detenzione e alle deportazioni. Molto probabilmente altre migliaia non sono mai state trovate. I risultati fatali raggiungono già le prime pagine dei giornali: corpi che affiorano sulle coste europee, clandestini trovati nel retro di un camion, o richiedenti asilo che si uccidono a causa delle dure condizioni di vita e della depressione per la lunga decisione sulla richiesta di asilo. Queste sono le conseguenze quando l’Europa chiude le porte e gli occhi. Il nostro messaggio è stato lo stesso nel corso degli anni, con numeri sempre più alti: ogni morte inutile è una morte di troppo. Quanto deve diventare grande il nostro messaggio prima che qualcosa cambi? Dobbiamo svegliare i politici e mostrare loro i costi umani delle loro decisioni.

L’obiettivo di questa campagna “Le politiche fatali della fortezza Europa” è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e denunciare le politiche di esclusione dell’UE. Ai fini della campagna è estremamente importante sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema in tutta Europa. I principali destinatari sono i media e il pubblico in generale. Con il loro aiuto è possibile costringere i politici europei a riconsiderare le politiche europee sull’immigrazione e a sviluppare una visione umana della migrazione.

Scarica la lista dei rifugiati morti documentati dal 1993 al 2021:

https://unitedagainstrefugeedeaths.eu/wp-content/uploads/2014/06/ListofDeathsActual.pdf

Qui la mappa delle morti: https://unitedagainstrefugeedeaths.eu/map/

 

Informazioni sulla “Lista dei morti per rifugiati”, Condizioni per l’utilizzo della lista

Nella ”Lista UNITED delle morti dei rifugiati” (scarica il pdf), UNITED raccoglie dati affidabili sulle morti dei rifugiati legate alla Fortezza Europa dal 1993. Nel periodo 1993-2022 almeno 48.647 morti documentate di rifugiati possono essere attribuite alle “politiche fatali della Fortezza Europa”. Molto probabilmente altre migliaia non sono mai state trovate.

L’elenco riassume le informazioni su dove, quando e in quali circostanze sono morti. Per tutti i casi di morte, l’archivio conserva ulteriore documentazione. I dati sono raccolti attraverso ricerche proprie, informazioni ricevute dalle 550 organizzazioni della rete in 48 Paesi e da esperti locali, giornalisti e ricercatori nel campo della migrazione. Raccolti nella “Lista Unitaria delle morti dei rifugiati”, costituiscono un elenco impressionante e una forte dichiarazione di campagna: No More Deaths – Time For Change!

Un elenco aggiornato viene pubblicato ogni anno nella prima settimana di giugno.
Per i ricercatori e i media, è disponibile su richiesta un elenco più dettagliato e consultabile (formato xls).
Condizioni per l’utilizzo della “Lista UNITED delle morti dei rifugiati”:

L’uso della “Lista UNITED delle morti dei rifugiati” è libero da diritti d’autore (per opere d’arte, attivismo, media, ricerca, ecc.) a condizione che:
– UNITED sia contattata in anticipo (listofdeaths@unitedagainstracism.org) per ottenere l’approvazione formale (che di solito diamo, ma ovviamente vogliamo e dobbiamo sapere cosa succede con la nostra Lista UNITED delle morti dei rifugiati ed essere coinvolti in qualche modo nei piani o nelle attività)
– siamo tenuti informati, ad esempio inviandoci buone foto delle azioni che possiamo pubblicare, qualsiasi materiale, volantini di invito e ritagli di giornale, suggerimenti e correzioni, ecc.
– riceviamo preferibilmente alcune copie gratuite del materiale stampato prodotto per posta.
– Nel caso in cui si richieda il finanziamento di un progetto per un’azione basata sulla Lista, si prega di prevedere anche un importo per la ricerca e l’aggiornamento della Lista da parte di UNITED.
– Se possibile, un rappresentante di UNITED è invitato all’azione o all’evento (di apertura).

– Le donazioni, anche piccole, sono benvenute per consentire di continuare a lavorare sulla lista.
Per continuare questo lavoro nei prossimi anni abbiamo bisogno di trovare circa 500 persone in Europa che contribuiscano mensilmente con 4 euro (questa campagna non riceve finanziamenti).
Su Paypal è possibile impostare un piccolo contributo regolare

http://bit.ly/Donate-List

 

FONTE: https://unitedagainstrefugeedeaths.eu/

Hits: 106

AIUTACI AD INFORMARE I CITTADINI EMIGRATI E IMMIGRATI

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.