Il ministro Provenzano alla presentazione del RIM 2019: ‘Emigrazione vera questione sociale, sud si impoverisce’

L’intervento del Ministro Provenzano – La sintesi del rapporto Rim 2019

 

“Oggi dovremo richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sul vostro lavoro, negli ultimi mesi abbiamo vissuto un ‘impazzimento’ generale: abbiamo parlato solo di invasione, spesso accompagnata da un linguaggio di odio. Abbiamo rimosso la vera questione sociale, che emerge dal Rapporto: il fatto che l’univa via di mobilità sociale è diventata quella dell’emigrazione, che l’unica possibilità di migliorare la propria condizione di vita è andarsene”. Lo ha detto il ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, intervenendo alla presentazione del Rapporto Italiani nel mondo, della Fondazione Migrantes.

30 MILIARDI PERSI IN 10 ANNI, PAGA SOPRATTUTTO IL SUD

Il costo sociale dell’emigrazione ha visto “una perdita, negli ultimi 10 anni, di circa 30 miliardi. Un costo sociale che, in particolare, ha pagato il Mezzogiorno”, ha detto. “Il fenomeno delle nuove emigrazioni l’ho sempre visto come un ‘frammento’ di specchio che restituisce l’immagine di quello che siamo e di quello che potremmo diventare – afferma il ministro -. Ci restituisce le linee di frattura sociale su cui la mobilità si muove”. “È uno specchio che a seconda dell’angolatura cambia immagine – afferma -. Il fenomeno della nuova emigrazione, guardato nella sua complessità, ci descrive come la retorica dei ‘bamboccioni’ è smentita dai fatti”. Secondo il ministro per il Sud i flussi dell’emigrazione oggi “sono interessanti perché riguardano spesso la fascia più istruita della popolazione”.

EMIGRAZIONE SEMPRE PIU’ PRECOCE, UNIVERSITA’ DEL SUD IMPOVERITE

Provenzano aggiunge: “L’emigrazione diventa sempre più precoce: i giovani partono per diverse ragioni”, ma quella “determinante è la mancanza di occasioni di lavoro”. Un’emigrazione precoce, riflette, che inizia “già al momento della scelta universitaria”: questo “ha determinato un circolo vizioso per cui si stanno impoverendo le università meridionali”.

IL PROBLEMA E’ LA MANCANZA DI CIRCOLARITA’

“Il tema non è che i giovani se ne vanno ma la mancanza di circolarità, il fatto che la ‘fuga’ non è una libera scelta ma una necessità”, ha sottolineato il ministro per il Sud. Secondo Provenzano è necessario “mettere a fuoco quanto pesi il tema dell’emigrazione” e “inquadrare nella sua dimensione vera il fenomeno, che caratterizza da sempre la storia umana”. (sip – 25 ott)

 

 

FONTE: 9Colonne

 


 

 

SINTESI DEL RAPPORTO ITALIANI NEL MONDO 2019

 

Sintesi_RIM2019

Hits: 671

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.