Toto Augello (Usef/CARSE): Rilanciare le politiche per i siciliani all’estero

Palermo – “E’ da tempo che volevo scriverLe questa lettera, per sollecitare a nome del Coordinamento delle Associazioni Regionali Siciliane dell’Emigrazione (CARSE), un incontro per discutere delle problematiche dell’emigrazione e dei problemi dei siciliani all’estero. Dopo avere letto tempo fa che nella riunione della fine di aprile Lei ha partecipato nella Sua qualità di coordinatore delle Consulte dell’emigrazione delle Regioni, mi sono deciso a farlo. Ritengo, infatti, che sia opportuno rilanciare una politica della Regione in direzione della propria emigrazione, cosa che non avviene più da diversi anni”. Inizia così la lettera che Salvatore Augello, presidente CARSE, ha inviato ad Antonio Scavone, assessore della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro della Regione Siciliana. “Risale al 2012 l’ultima volta che nel bilancio della Regione sono stati previsti finanziamenti per l’emigrazione e per le associazioni che da oltre mezzo secolo ci lavorano con impegno e dedizione, cercando di fornire servizi, notizie, informazioni ai nostri corregionali – spiega Augello -. Nel mese di aprile 2019 nel corso del seminario dei giovani italiani nel mondo organizzato dal CGIE, si è anche tenuta una riunione delle consulte regionali che hanno incontrato il Consiglio di Presidenza del CGIE, riunione alla quale la Sicilia, pur ospitando il seminario, non ha partecipato. La Sicilia, infatti, non ha più una Consulta Regionale dell’Emigrazione dal lontano 1999, da quando è scaduta quella in carica. Da allora, malgrado diversi decreti di nomina quali quello di agosto 2000 replicato nel 2010, la Consulta non è stata mai rinnovata né tantomeno insidiata”. “Questo, com’è facilmente comprensibile, ha portato confusione nel settore, lunghe assenze della Regione da quei tavoli dove si è discusso delle problematiche dell’emigrazione, difficoltà nel mondo delle associazioni sparse per il mondo – prosegue il presidente del Coordinamento delle Associazioni Regionali Siciliane dell’Emigrazione -. Inoltre per la carenza di punti di riferimento nella politica siciliana, l’eliminazione della delega assessoriale dell’emigrazione, ha depotenziato il ruolo delle associazioni regionali previste fin dalla prima legge siciliana in materia che data dal lontano febbraio del 1975 e che oggi si trovano riunite all’interno del CARSE. Ad oggi, vani sono risultati tutti i tentativi di ridare vita alla Consulta Regionale, malgrado le iniziative portate avanti, quali l’autoconvocazione della Consulta del 12 luglio 2016 e il convegno sulla 55/80 tenuto nella Sala Gialla nella stessa data. Diverse volte ci siamo incontrati con chi lo ha preceduto nell’Assessorato che ora presiede Lei, ma tutto, dopo impegni si è sempre concluso con un nulla di fatto – sottolinea Augello – Riteniamo che la situazione attuale richiede un ritorno a politiche inclusive in direzione dei siciliani all’estero che sono, a maggior ragione oggi, una grande risorsa di cui la Sicilia non può e non deve privarsi”.

Hits: 369

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.