Lettera di Michele Schiavone (CGIE) Al neo Ministro degli Esteri Di Maio

Gentile Ministro Di Maio,

Il Consiglio Generale degli italiani all’Estero (CGIE), organismo di rappresentanza delle Comunità italiane all’estero presso tutti gli organismi che pongono in essere politiche che le interessano, formula i più vivi auguri per la Sua nomina alla direzione della diplomazia italiana.

I sessantatré Consiglieri che compongono il CGIE, di cui il Ministro degli Affari Esteri è Presidente (Legge n. 368/1989, art. 7), Le porgono il benvenuto e si pongono a piena disposizione per sostenerLa con spirito di squadra nella realizzazione dei programmi e dei progetti che Ella intenderà avviare a favore delle Comunità che vivono all’estero e, dunque, dell’Italia intera. Il numero dei connazionali residenti all’estero (iscritti all’AIRE), sfiora ormai i 6 milioni, cui si aggiungono le cd. “nuove mobilità”, con altre centinaia di migliaia di persone che ogni anno si recano all’estero, rimanendo tuttavia escluse dalle rilevazioni ufficiali.

Il CGIE si pone come organo di rappresentanza dell’emigrazione storica, ma anche di questi nuovi flussi che, costituiti in maggioranza da giovani, avrebbero necessità di maggiore assistenza e sostegno da parte della rete diplomatica e consolare. Siamo dunque ansiosi di poterLa incontrare, per darLe il benvenuto alla Farnesina ed illustrare le nostre principali attività e programmi.

Le giungano intanto, Signor Ministro Di Maio e nostro Presidente, i più fervidi auspici per un eccellente lavoro, che ci auguriamo ricco di successo per Lei e per l’Italia.

 

Il Segretario Generale CGIE
Michele Schiavone

Hits: 658

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.