Dal 15 al 18 Settembre a Locri si svolge l’iniziativa Calypso su turismo e legalità, proposta da Cultura contro camorra

Dal 15 al 18 Settembre a Locri si svolge l’iniziativa Calypso su turismo e legalità, proposta da Cultura contro camorra, associazione di diritto belga, e ospitata presso l’Ostello Locride bene confiscato gestito da GOEL – Gruppo Cooperativo a Locri. 

Si tratta del “primo dei cento passi” da fare insieme per riflettere, dialogare e discutere sul tema della legalità, ma soprattutto per creare rete tra strutture che operano in territori diversi per assicurare uno sviluppo dignitoso a chi si batte per riappropriarsi di territori o di settori nelle mani del crimine organizzato e/o della grande speculazione. 

L’iniziativa è aperta a tutti coloro che hanno alla base del loro impegno la lotta al crimine organizzato e il rafforzamento dei valori di democrazia e solidarietà.

—————

Viviamo, non solo in Europa, momenti difficili per la DEMOCRAZIA.

Nuove forme di totalitarismi iniziano a prendere forma.

I valori di SOLIDARIETÀ su cui la società europea ha fondato la propria esistenza cominciano a vacillare.

Gli egoismi, l’arroganza, la sopraffazione, l’incultura, la non-trasparenza diventano sempre più i valori fondanti per larghe fasce della nostra società.

C’è bisogno di una nuova RESISTENZA per far comprendere, specialmente ai giovani l’urgenza di battersi contro queste nuove forme di fascismi, dove c’è sempre più collusione tra POLITICA e grandi gruppi speculativi, tra POLITICA e criminalità organizzata, tra POLITICA e “società omertose” e spesso una corrispondenza tra questi (gruppi speculativi) e quelle (criminalità organizzata e “società omertose”).

Occorre sostenere le organizzazioni che lottano per la legalità, la trasparenza e la solidarietà.

Il modo più significativo per farlo è di essere presenti nelle strutture che gestiscono  beni confiscati e/o in quelle che operano per rafforzare la democrazia e la solidarietà, specialmente tra i giovani.

La visita a queste strutture costituisce un’esperienza di valore sociale, culturale e politico.
Si tratta di una visita che consente di conoscere esperienze di lotta per la legalità, di costruzione di opportunità di lavoro onesto per i giovani in contesti ambientali difficili e spesso ostili.
I visitatori devono avere la possibilità di fare incontri, di discutere, di ascoltare la narrazione di esperienze difficili, di sabotaggi, intimidazioni , attentati, ma anche di risultati positivi, acquisizioni preziose.
Vanno assolutamente evitate derive di voyeurismo, di superficialità, di folclorizzazione, che purtroppo caratterizzano alcune proposte commerciali

Le finalità di formazioni in queste strutture possono essere varie:

  • Conoscenza dei fenomeni che restringono i perimetri delle democrazie e dei metodi utilizzati per combatterli.
  • Ritorno alle radici, per riscoprire l’antica, ma sempre più attuale, cultura legata ai ritmi della natura e alle tradizioni.
  • Fare sano, responsabile e sostenibile turismo in zone meno “frequentate” dalle grandi masse.

Bisognerà individuare i target di riferimento, i giovani, gli studenti, i ricercatori, i giornalisti, il mondo associativo e sindacale.
Importante creare una solida rete di alleanze, con i comuni virtuosi, i sindacati, le associazioni culturali, le università, le parrocchie.
La comunicazione va curata, al fine di mettere ben in chiaro gli obiettivi e i valori che sono alla base di queste iniziative.
La promozione, rivolta ai target di riferimento individuati, deve sottolineare con forza il valore dell’esperienza proposta ma deve anche essere in grado di allargare l’offerta a tutto ciò che il territorio possiede in termini di attrattori culturali, naturalistici ecc.

 

Dal 15 al 18 Settembre a Locri si svolge l’iniziativa Calypso su turismo e legalità, proposta da Cultura contro camorra, associazione di diritto belga, e ospitata presso l’Ostello Locride bene confiscato gestito da GOEL – Gruppo Cooperativo a Locri. 

Si tratta del “primo dei cento passi” da fare insieme per riflettere, dialogare e discutere sul tema della legalità, ma soprattutto per creare rete tra strutture che operano in territori diversi per assicurare uno sviluppo dignitoso a chi si batte per riappropriarsi di territori o di settori nelle mani del crimine organizzato e/o della grande speculazione. 

L’iniziativa è aperta a tutti coloro che hanno alla base del loro impegno la lotta al crimine organizzato e il rafforzamento dei valori di democrazia e solidarietà.

 

FONTE: http://www.culturacontrocamorra.eu/

 

 

Qui di seguito il programma:  

 

15 SETTEMBRE

Arrivo e sistemazione nella casa vacanza a Locri

16 SETEMBRE

Ore 9,00

Presentazione dei partecipanti e motivazioni per la loro partecipazione.
Presentazione di GOEL – Gruppo Cooperativo e visita di alcune sue strutture.
Cultura contro camorra presenta la nuova iniziativa V45 e dà la sua disponibilità per presentare e distribuire i prodotti degli associati a Bruxelles.

Ore 16,00

I partecipanti approfondiscono la loro presentazione elencando le loro capacità di ospitalità e i loro programmi di attività.

CONCLUSIONE:
È possibile finalizzare un programma “armonizzato” tra i partecipanti?

17 SETTEMBRE

In mattinata:

Come organizzare un’azione di sensibilizzazione in Europa, negli Stati membri e nelle Regioni? (Françoise Chotard)
Come coordinarsi per presentare progetti comuni? (Michele Ottati)

Nel pomeriggio:
·      Come lavorare per arrivare ad un programma armonizzato di attività e ad uno strumento elettronico per il coordinamento delle prenotazioni?

18 SETEMBRE 

Conclusioni operative e finalizzazione del futuro programma d’incontri.
Altre visite alle strutture del circuito GOEL.

 

 

 

PRENOTAZIONI :

Ostello LOCRIDE, Michele de Santis, agenzia@turismo.responsabile.coop,

tel.: +39 347 848 05 66

 

Hits: 674

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.