Bernardo Bertenasco: Subordinati, stereotipati, sradicati: i migranti veneti dall’Unità alla Grande Guerra

In questo testo di Bernardo Bertenasco troverete una microstoria – lettere, racconti, ricordi- e macrostoria – fonti governative, documenti ufficiali, articoli di giornale – delle classi subalterne migranti del nord-est Italia dall’Unità alla Grande Guerra.
Si tratta di esodi temporanei e permanenti, transoceanici e continentali; una memoria della diaspora degli umili, degli stereotipi che li caratterizzano, dei conflitti che li animano, degli sradicamenti che li segnano.

La polemica tra attrazione ed espulsione, l’egemonia clericale tra i contadini e la paura del socialismo, l’emigrazione come alternativa alla lotta di classe, la descrizione letteraria del desarraigo, gli “schiavi bianchi” nelle piantagioni di caffè brasiliane, la progressiva politicizzazione di inizio Novecento, il grande rientro della Prima Guerra Mondiale.

 

Leggi o scarica il saggio di Bernardo Bertenasco

 

Subordinati-stereotipati-sradicati-i-migranti-veneti-dallUnità-all-Grande-Guerra-Bernardo-Bertenasco

 

 

 

 

 

 

Hits: 82

AIUTACI AD INFORMARE I CITTADINI EMIGRATI E IMMIGRATI

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.