FRANCIA/Elezioni legislative: 22 candidati al 2° turno nelle 11 circoscrizioni dei francesi all’estero

In 10 su 11 circoscrizioni sarà presente un candidato delle sinistre NUPES di Jean-Luc Mélenchon

I francesi all’estero hanno votato. In due fasi, dal 27 maggio al 01 giugno online e questa domenica 05 giugno nelle urne messe a disposizione in diversi seggi elettorali situati nei principali centri urbani di oltre 150 Paesi. Se la partecipazione è progredita, è ancora deludente. Ma è tutto, conosciamo ora i 22 candidati che cercheranno di sedurvi nei prossimi 15 giorni per diventare il vostro rappresentante all’Assemblea Nazionale dal 20 giugno come tutti gli altri rappresentanti della Nazione.

Partecipazione in lento aumento

Con quasi il 30% di partecipazione, si tratta di un leggero aumento di 1 o 2 punti rispetto al 2017. Incoraggiante ma insufficiente.

I problemi di identificazione online e di ricezione del codice di convalida del voto riscontrati durante questo primo turno hanno sicuramente scoraggiato gran parte dei nostri connazionali all’estero. Molti di loro lo hanno espresso sui social network.

Sebbene il voto online sia già stato offerto agli espatriati per diverse elezioni, questa è solo la prima esperienza con il nuovo fornitore di servizi Docapost (una filiale del gruppo francese La Poste). Si spera che le insidie vengano superate per il secondo turno e che si avvii una dinamica positiva.

Candidati rinascimentali in tutte le circoscrizioni

Le circoscrizioni dei francesi all’estero sono 11, e in 10 di esse un candidato rinascimentale è riuscito a ottenere il numero di voti necessario per qualificarsi al secondo turno.

L’unico fallimento è stato quello della penisola iberica, dove la maggioranza presidenziale ha paracadutato l’ex primo ministro Manuel Valls. Un calcolo sbagliato per lui, ma non per Renaissance (nuovo nome di LREM), perché il candidato che si opporrà a quello di NUPES è Stéphane Vojetta, deputato uscente. Quest’ultimo era un membro del partito di Emmanuel Macron. Ma il vice-candidato aveva annunciato che avrebbe aderito a questo gruppo se fosse stato rieletto. Sono quindi 11 i candidati pronti a entrare nella maggioranza presidenziale dal 20 giugno 2022.

 

NUPES, il sindacato fa le qualifiche

Con la Nuova Unione Popolare, Ecologica e Sociale, la sinistra ha ritrovato i suoi colori. Sebbene ci fossero poche speranze di vedere candidati socialisti o ribelli al secondo turno, l’alleanza intorno a Mélenchon ha permesso alla sinistra di essere presente in tutte le circoscrizioni al secondo turno, ad eccezione dell’ottava circoscrizione (Mediterraneo orientale).

In Sud America, ma anche nella circoscrizione del Maghreb e dell’Africa occidentale, e persino in Asia, possiamo immaginare una vittoria dei candidati investiti da Jean-Luc Mélenchon e dai suoi alleati.

Chi ha sofferto veramente di questa Unione Popolare sono i partiti di destra che hanno un solo candidato qualificato per il secondo turno, Meyer Habib nell’ottava circoscrizione dei francesi stabiliti fuori dalla Francia, cioè il Mediterraneo orientale.

 

I risultati circoscrizione per circoscrizione

Il sito Lesfrancais.press ha raccolto i risultati delle 11 circoscrizioni elettorali. Scoprite i 22 candidati che si affronteranno al secondo turno il 19 giugno 2022 (alle urne, voto online dal 10 al 15 giugno 2022, a mezzogiorno, ora di Parigi).

 

Continua a leggere e a conoscere i candidati in competizione per il secondo turno del 19 giugno QUI

 

FONTE: https://lesfrancais.press/22-candidats-pour-les-11-circonscriptions-des-francais-de-letranger/

 

 

Hits: 61

AIUTACI AD INFORMARE I CITTADINI EMIGRATI E IMMIGRATI

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.