“ANDARSENE SOGNANDO”: Eugenio Marino presenta domani il suo libro in Lussemburgo

LUSSEMBURGO – Ospite del Circolo Eugenio Curiel, Eugenio Marino sarà domani in Lussemburgo per presentare il suo libro “Andarsene sognando”. Appuntamento nella sede del Circolo Eugenio Curiel, dalle 19.00.
Negli ultimi anni le cifre dell’emigrazione italiana sono tornate a essere simili a quelle del Dopoguerra, aggirandosi intorno alle 280.000 persone che ogni anno lasciano il nostro Paese. Mentre gli immigrati che arrivano sono mediamente intorno a 150.000 e molti solo di passaggio in Italia.
Eppure si parla di “emergenza immigrazione” e mai di emigrazione, anche se “se ne vanno tutti”.
Di questo, Marino parlerà domani a Lussemburgo, partendo dalle canzoni di “Andarsene sognando”, con Roberto Serra e Marco Onorato.

 

 

 

Goodbye Malinconia

A Malincònia tutti nell’angolo, tutti che piangono
Toccano il fondo come l’Andrea Doria
Chi lavora non tiene dimora
Tutti in mutande, non quelle di Borat
La gente è sola, beve poi soffoca come John Bonham
La giunta è sorda più di Beethoven quando compone la nona
E pensare che per Dante questo era il “bel paese là dove ‘l sì sona”
Per pagare le spese bastava un diploma, non fare la star o l’icona
Né buttarsi in politica con i curricula presi da Staller Ilona
Nemmeno il caffè sa più di caffè, ma sa di caffè di Sindona
E poi se ne vanno tutti, da qua se ne vanno tutti
Non te ne accorgi ma da da da qua se ne va vanno tutti
E poi se ne vanno tutti, da qua se ne vanno tutti
Non te ne accorgi ma da qua se ne vanno tutti
Goodbye Malincònia
Come ti sei ridotta in questo stato?
Goodbye Malincònia
Dimmi chi ti ha ridotta in questo stato
Goodbye Malincònia
Come ti sei ridotta in questo stato?
Goodbye Malincònia
Dimmi chi ti ha ridotta in questo stato d’animo
Cervelli in fuga, capitali in fuga
Migranti in fuga dal bagnasciuga
È Malincònia, terra di santi subito e sanguisuga
Il paese del sole, in pratica oggi paese dei raggi UVA
Non è l’impressione, la situazione è più grave di un basso tuba
E chi vuole rimanere, ma come fa?
Ha le mani legate come Andromeda
Qua ogni rapporto si complica
Come quello di Washington con Teheran
Si peggiora con l’età, ti viene il broncio da Gary Coleman
Metti nella valigia la collera e scappa da Malincònia
Tanto se ne vanno tutti, da qua se ne vanno tutti
Non te ne accorgi ma da qua qua se ne va vanno tutti
Da qua se ne vanno tutti, da qua se ne vanno tutti
Non te ne accorgi ma da qua se ne vanno tutti
Goodbye Malincònia
Come ti sei ridotta in questo stato?
Goodbye Malincònia
Dimmi chi ti ha ridotta in questo stato
Goodbye Malincònia
Come ti sei ridotta in questo stato?
Goodbye Malincònia
Dimmi chi ti ha ridotta in questo stato
Goodbye Malincònia
Maybe tomorrow, hope we find tomorrow
Goodbye Malincònia
How did we get here, how did it get this far
Goodbye Malincònia
We had it all, fools we let it slip away
Goodbye Malincònia
Dimmi chi ti ha ridotta in questo stato d’animo
Every step was out of place
And in this world we fell from grace
Looking back we lost our way
An innocent time we all betrayed
And in time can we all learn
Not to crawl away and burn
Stand up and don’t fall down
Be a king for a day
In man we all pray
We all pray
Ooh, we all pray

 

 

Hits: 837

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.