“Una scuola per la democrazia”: dal 3 al 9 luglio l’iniziativa della Tavola Valdese a Torre Pelice

Dal 3 al 9 luglio 2022 a Torre Pellice, in provincia di Torino.

Quali sono le parole della democrazia? E qual è lo stato delle democrazie occidentali? Per approfondire questi e altri interrogativi su questa forma di governo, da una prospettiva protestante, è in programma “Una scuola per la democrazia”, evento di sei giorni, dal 3 al luglio che si terrà nel cuore delle valli valdesi, a Torre Pellice, in provincia di Torino. La giornata inaugurale della rassegna si svolgerà il 3 luglio, dalle 16.30-18.30, nell’ Aula sinodale, di via Beckwith 2, con un panel dal titolo “Princìpi della Costituzione della Repubblica italiana” (con una lettura di Gisella Bein, attrice). Presiederà l’incontro Paolo Naso, docente di Scienza politica alla Sapienza Università di Roma, e porteranno i loro saluti Alessandra Trotta, moderatora della Tavola valdese, Roberto Canu, Presidente del Collegio valdese, Maurizia Allisio, vice sindaca del Comune di Torre Pellice. A seguire, un’introduzione alla Scuola e alla sessione estiva di Bruna Peyrot, Presidente Fondazione Centro culturale valdese e una prolusione di Luigi Manconi, sociologo e Senatore della Repubblica italiana. Il progetto di “Una Scuola per la Democrazia”, promosso dalla Fondazione Centro culturale valdese e dal Collegio valdese, in collaborazione con la Sapienza Università di Roma, Dipartimento Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo, il Centro Studi Confronti, la Scuola politica Tullio Vinay Commissione Studi Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, ha l’obiettivo di “promuovere la cultura della partecipazione e della responsabilità pubblica. Non ha caratterizzazione partitica – spiegano i promotori – e, pur collocandosi nell’ambito della cultura protestante, dialoga con altre comunità di fede, di pensiero. La Scuola intende creare uno spazio di studio e ricerca affinché le parole tornino a essere espressioni per contrastare false verità che generano pulsioni razziste, sovraniste e totalitarie. La radice del progetto di Una Scuola per la Democrazia affonda nella storia di una minoranza religiosa, a lungo perseguitata che, con la sua predicazione e le sue istituzioni educative e sociali, ha cercato di affermare il valore della democrazia, del pluralismo e della laicità. Ispirandosi ai princìpi della Costituzione italiana, essa intende promuovere la conoscenza dei doveri e dei diritti di cittadinanza, con particolare attenzione alle minoranze e ai soggetti discriminati. Una Scuola per la Democrazia si rivolge a insegnanti, ricercatori, giornalisti, operatori sociali, membri di associazioni e comunità religiose, amministratori, funzionari pubblici, cooperative, aziende e altri attori sociali interessati ad acquisire strumenti per promuovere la partecipazione civica e politica. Esiste una qualità della democrazia che risiede nelle sue forme giuridiche così come nelle culture che la sorreggono. Qual è la qualità della democrazia in Occidente? In Europa e in Italia? Che cosa deve qualificare una moderna democrazia? Come conciliare libertà democratiche e doveri di cittadinanza? Sono alcune delle domande che la Scuola approfondirà in vista di una cultura della cittadinanza attiva e responsabile, nella convinzione che la democrazia sia un processo che richiede analisi, mediazioni e sintesi, in dialettica con il dibattito espresso nella società civile e nelle sedi istituzionali”. Alla tavola rotonda finale, in calendario il 9 luglio dalle 16.30 alle 18.30, sempre nell’aula sinodale a Torre Pellice, parteciperanno Anna Finocchiaro, parlamentare, Valdo Spini, Presidente Aici (Associazione delle Istituzioni culturali italiane), Michele Vellano, Università di Torino, Giorgio Gomel, Centro Studi Confronti – Gruppo Martin Buber. Ebrei per la pace e Stefano Tallia, Presidente Ordine dei Giornalisti del Piemonte. Modererà il dibattito Davide Rosso, Direttore Fondazione centro culturale valdese.

Qui il programma completo dell’iniziativa: SCUOLA per la democrazia

FONTE: https://www.nev.it/nev/2022/06/23/una-scuola-per-la-democrazia-2/

Hits: 30

AIUTACI AD INFORMARE I CITTADINI EMIGRATI E IMMIGRATI

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.