Coronavirus: Australia, nuovo picco di contagi e morti. Introdotte ulteriori restrizioni nello Stato di Victoria

L’Australia ha riportato un aumento record dei contagi e dei morti da Coronavirus: lo stato di Victoria ha annunciato oltre 700 nuovi casi e 13 decessi. Lo riferisce il Guardian. E’ il 25/o giorno consecutivo di aumenti a tripla cifra nel secondo stato più popoloso del Paese.
Il premier dello Stato, Daniel Andrews, ha annunciato che a partire dalla mezzanotte di giovedì, i cittadini in diversi distretti regionali a sud-ovest di Melbourne non potranno più ricevere visite in casa. A partire da domenica, Andrews ha anche emesso l’obbligo di indossare la mascherina fuori casa per
l’intero Stato. (ANSA).

 

Negazionisti Covid in Australia, no alle mascherine Accusano radiazioni 5G. Facebook rimuove pagine

SYDNEY, 30 LUG – Prendono piede anche in Australia i negazionisti del coronavirus, accumulando anche notevoli profitti con la vendita di prodotti, come cristalli di protezione dalla radiazioni del 5G, la telefonia mobile di quinta generazione, accusata di diffondere il virus.

Il gruppo cospirazionista detto 99% Unite, già molto seguito sui social media, segue un intreccio di pericolose teorie, secondo cui la pandemia è un imbroglio causato da un’oscura rete di élite globali, mentre allo stesso tempo fanno risalire i sintomi alle radiazioni emesse dalle torri di trasmissione 5G.
Il gruppo diffonde inoltre una teoria secondo cui le famiglie di vittime del coronavirus sono pagate dai governi per mentire sulla causa di morte dei loro cari e attribuirla al virus.

Uno dei leader di 99% Unite, Raphael Fernandez, vende on line cristalli neri di ‘Shungite’ che proteggono dalle radiazioni 5G.
Un braccialetto con cristallo si vende per 99 dollari australiani (60 euro) mentre una sfera di 10 cm con base costa 199 dollari (72 euro), registrando da ieri il tutto esaurito.
Fernandez spiega che il 10% dei profitti va al movimento 99% Unite, per aiutare a pagare le multe comminate a chi manifesta contro le misure di salute pubblica, come obblighi di indossare la mascherina e di distanziamento introdotte per fermare la diffusione del Covid-19. In seguito a notizie di stampa,
Facebook ha rimosso diverse pagine di adepti di 99% Unite, il maggiore dei quali aveva oltre 65 mila follower. (ANSA).

Hits: 202

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.