L’INSEGNAMENTO DELLE MIGRAZIONI NELLE SCUOLE ITALIANE SARÀ PRESTO UNA REALTÀ

I deputati del Pd Irene Manzi, Toni Ricciardi e Fabio Porta nel corso della riunione della Commissione cultura
PORTA (PD): L’INSEGNAMENTO DELLE MIGRAZIONI NELLE SCUOLE ITALIANE SARÀ PRESTO UNA REALTÀ. INIZIATO L’ITER LEGISLATIVO IN COMMISSIONE CULTURA

(Roma, 25 ottobre 2023) – “Dopo anni di tentativi e tanta disattenzione da parte del Parlamento, è partito oggi in Commissione Cultura alla Camera dei Deputati il cammino che potrebbe finalmente portare nelle scuole italiane la conoscenza dell’emigrazione del nostro Paese nel quadro delle migrazioni contemporanee”: è quanto dichiara il deputato eletto in America Meridionale, primo firmatario della proposta di legge sottoscritta dai colleghi eletti del Partito Democratico all’estero Ricciardi, Di Sanzo e Carè.

“Sono grato al Presidente della Commissione Cultura, Federico Mollicone, per avere compreso la valenza unica di un provvedimento che consentirà ai nostri ragazzi di conoscere il più grande fenomeno sociale della storia d’Italia e di farlo in maniera innovativa e multidisciplinare con riferimento al fenomeno migratorio nel suo complesso, emigrazione e immigrazione”, ha aggiunto il parlamentare del PD.

“Alla capogruppo del PD in Commissione Cultura, Irene Manzi, e al relatore del provvedimento, Toni Ricciardi, va poi un mio personale e affettuoso ringraziamento, per l’entusiasmo e la competenza che hanno voluto assicurare all’avvio dell’iter di una legge che finalmente renderà giustizia alla memoria della nostra storia di emigrazione, promuovendo al tempo stesso solidarietà e accoglienza verso tutte le comunità migranti, dentro e fuori il nostro Paese”, così ha concluso il Vice Presidente del Comitato italiani nel mondo della Camera dei Deputati.

Visits: 26

AIUTACI AD INFORMARE I CITTADINI EMIGRATI E IMMIGRATI

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.