Boom spopolamento: in Sardegna ora si svuotano le città

L’isola ha perso 3mila abitanti in due mesi e non si arresta l’emigrazione. I centri più penalizzati sono Sassari, Cagliari e Nuoro, in crescita, invece, Olbia

di Silvia Sanna

SASSARI. Quasi tremila persone in meno in due mesi, un inizio d’anno terribile dal punto di vista dello spopolamento, dopo i due anni precedenti segnati – oltre che dal consueto saldo negativo tra nati e deceduti – dalle vittime della pandemia. Sono 2.877 gli abitanti “scomparsi” dalla Sardegna dal 1 gennaio al 28 febbraio: la popolazione complessiva è passata da 1.579.181 di inizio 2022 a 1.576.304. E se si osserva la cartina geografica, si scopre che a svuotarsi sono stati soprattutto i grandi centri urbani: Sassari in testa, con 222 residenti in meno, e poi Cagliari e Nuoro. I dati Istat descrivono un trend che appare inarrestabile. Olbia è l’unica città dell’isola che continua a crescere, assieme, seppure in misura nettamente inferiore, ad alcuni piccoli comuni costieri.

 

FONTE: https://www.lanuovasardegna.it/regione/2022/05/14/news/boom-spopolamento-in-sardegna-ora-si-svuotano-le-citta-1.41439755

Hits: 32

AIUTACI AD INFORMARE I CITTADINI EMIGRATI E IMMIGRATI

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.