COVID-19: “In ricordo di Lucho” (Rodrigo Andrea Rivas)

In ricordo di Lucho

Luis aveva perso tanto, ma ci ha dato tanto
Lo conobbi, tanti anni fa
Lo ritrovai dopo molti altri anni a Bolzano, in una serata organizzata dal comune amico Francesco Comina
Fu una serata lunga, piena di ricordi e di qualche progetto
I progetti passano definitivamente in cavalleria
I ricordi restano, come le gabbianelle, i vecchi e le rose del deserto
Da piccolo, Lucho sognava di fare il centravanti del Colo Colo
Il fisico ce l’aveva, giusto il fisico
Conservò sempre quell’amore giovanile per quello sport da poveri che a Santiago giocavamo per strada, spesso con un simil pallone, fatto di carta o di stoffa
Poi trovò la poesia, e la politica
S’innamoro di entrambe e ne rimase innamorato per sempre
E poi, il piacere di scoprire, di raccontare, dei mari, della natura
In fondo è riuscito a diventare un centravanti di sfondamento

Ciao Lucho. Che la terra ti sia amica. Resterai con noi.

 

Rodrigo Andrea Rivas – Città di Castello 16 aprile 2020

Visits: 185

AIUTACI AD INFORMARE I CITTADINI EMIGRATI E IMMIGRATI

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.