631 LORENZO MURGIA RICONFERMATO VICEPRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI TOSCANI ALL’ESTERO

20051221 15:43:00 rod

L’elezione dei due vicepresidenti – uno residente in Toscana e l’altro all’estero – e dell’Ufficio di presidenza ha concluso i lavori del Consiglio dei Toscani all’estero, che si è insediato sabato scorso a Firenze alla presenza del presidente della Regione Claudio Martini. Alla vicepresidenza sono stati confermati Lorenzo Murgia, vicario uscente, e Sergio Scocci, presidente dell’Associazione Lucchesi nel mondo di Bruxelles.

Nel nuovo Ufficio di presidenza – di cui fanno parte il presidente Martini e i due vicepresidenti – sono stati eletti Moreno Seghi, sindaco di San Marcello Pistoiese e rappresentante delle Comunità montane nel Comitato direttivo, Piero Biagioni, direttore della Fondazione Cresci di Lucca e rappresentante dell’Associazione dei Comuni toscani, Caterina Rapetti, studiosa di problemi dell’emigrazione e rappresentante della Filef, Ilaria Del Bianco, segretaria della Lucchesi nel mondo di Lucca e rappresentante dell’Unaie, Luigi Moscardini, rappresentante dell’Unione delle Province toscane ed ex vicepresidente vicario del Cte, Vittorio Rabassini, del Circolo toscano di Wolfsburg (Germania), e Claudio Pieroni, della Lucchesi nel mondo di San Paolo (Brasile). Membri di diritto sono i quattro coordinatori continentali delle Associazioni degli adulti – Mario Rossi per il Sud America, Dino Nardi per l’Europa, Carlo Mannocci per il Nord America e Enrico Belli per l’Australia – e i quattro coordinatori continentali dei giovani – Lucas Del Chierico per il Sud America, Sara Lucchesi per l’Australia, Daniel Orsi per il Nord America, Fabio Zanghi per l’Europa. "Completato positivamente il rinnovamento degli organismi di rappresentanza dei Toscani all’estero – è il commento di Lorenzo Murgia – possiamo ora affrontare i delicati appuntamenti che ci attendono, a cominciare dallo svolgimento delle elezioni politiche dell’aprile prossimo, per le quali, come ha sottolineato con forza il presidente Martini nel corso dei lavori del Cte, occorre garantire le condizioni per l’esercizio ampio, consapevole e trasparente del diritto di voto, e dalla realizzazione degli obiettivi contenuti nel Piano di indirizzo 2006-2010, approvato sabato all’unanimità, con particolare attenzione alle iniziative destinate ai giovani

 

Hits: 2

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.