624 TREMAGLIA CONTRO IL PRESIDENTE DELLA CAMERA CASINI SULL’EMENDAMENTO PER IL VOTO ALL’ESTERO

20051215 20:59:00 rod

“Indispensabile una inversione di rotta”

TREMAGLIA: UN ERRORE L’INAMMISSIBILITA’ DELL’EMENDAMENTO A FAVORE DELLE ELEZIONI DEGLI ITALIANI ALL’ESTERO

“ La regolarità delle elezioni all’estero – esordisce il Ministro Tremaglia – si ottiene con la verifica dell’AIRE ( Anagrafe italiana dei residenti all’estero). Da anni ho dato corso all’azione di bonifica degli indirizzi attraverso l’assunzione di contrattisti. Nel maxi emendamento era stata inserita l’autorizzazione per l’anno 2006, relativa a una spesa di 4 milioni di euro, utile all’aggiornamento definitivo degli schedari dell’AIRE stesso, al fine di consentire dati regolari per le elezioni del 2006, alle quali sono interessati, per la prima volta, gli italiani all’estero. Questo emendamento – afferma il Ministro Tremaglia – è stato dichiarato inammissibile; la motivazione di questa decisione assunta dal Presidente della Camera Casini, è nettamente immotivata e assurda, in quanto si parla di disposizione di carattere micro settoriale, ignorando che la nostra richiesta interessava in modo essenziale, le elezioni politiche degli italiani all’estero”.
“Ritengo che si potrà riprendere l’emendamento annullato prima della fine dell’anno, poiché siamo tutti interessati al regolare svolgimento delle prossime elezioni politiche”.
“E’ indispensabile – conclude il Ministro Tremaglia – riparare all’errore compiuto”.

Roma, 15 dicembre 2005

 

Hits: 2

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.