COVID-19, in Cina si torna alla normalità

Dopo la quarantena, nelle città cinesi si ritorna alla normalità nonostante le rigorose misure di prevenzione e controllo del COVID-19   

Azioni che qualche mese fa sarebbero state impensabili ora si sono insinuate nella quotidianità dei cinesi. Chi avrebbe mai detto che per entrare in un museo sarebbe stato necessario farsi misurare la temperatura corporea? Nuove abitudini, una nuova consapevolezza. E così, ci si gode in modo del tutto diverso lo spettacolo semplice ma emozionante di un tramonto o si visita un museo. Con nuovi occhi, perché nulla è scontato.

Chissà se qualcuno, fra i visitatori del Museo del Palazzo di Shenyang domenica scorsa, attendendo il proprio turno per il controllo della temperatura, ha avuto questi pensieri. Sulle disposizioni adottate dalla struttura, il visitatore Zhao Yan commenta: «Il museo ha adottato rigorose misure di prevenzione dell’epidemia in modo che gli ospiti possano stare tranquilli». Il 34enne Zhao si è affrettato a comprare i biglietti online, dopo aver notato sui social media che il 17 marzo scorso avrebbe avuto luogo la riapertura del Museo. «La primavera è nell’aria. È rinfrescante passeggiare nel museo dopo giorni di quarantena», afferma l’amante dell’arte.

Con la lenta stabilizzazione dell’epidemia di coronavirus, la Cina sta ricominciando a respirare. Molte strutture pubbliche hanno ripreso le normali attività, dopo mesi di chiusura. A Shenyang, le autorità cittadine il 21 marzo scorso hanno annunciato la riapertura di tutti i luoghi pubblici, compresi cinema, teatri, bar e saloni di bellezza.

Anche il settore della ristorazione, uno fra i più colpiti dalla crisi epidemica, sta tornando alla vita. Le cucine di ristoranti e caffè hanno ricominciato a inondare del loro profumo strade e locali, confortando con i propri piatti gli animi dei cinesi. «Con la ripresa degli affari di Starbucks, ora posso godermi la mia pausa caffè pomeridiana come al solito», ha detto un cliente soprannominato Bao in un negozio Starbucks di Shenyang. Gli sportivi di ogni genere, i corridori e i ciclisti popolano nuovamente palestre e parchi. «Tutti i campi erano stati assegnati quando ho chiamato un club di badminton per fare una prenotazione», sostiene Wu Lei, un appassionato di questo sport.

Mentre i vari settori produttivi cercano di comprendere l’entità delle opportunità post-epidemiche, la prevenzione e il controllo dell’epidemia di nuovo coronavirus rimane una priorità. Misure quali la disinfezione di strade e luoghi pubblici, il monitoraggio della temperatura corporea e i limiti nel numero dei visitatori sono norme attuate instancabilmente e con rigore. «Man mano che l’epidemia si attenua, le persone stanno tornando alla loro vita normale e stanno abbracciando la stagione migliore dell’anno prima che passi», ha detto Xu Hao, un cittadino di Shenyang.

 

FONTE: https://cinainitalia.com/2020/03/25/covid-19-in-cina-si-torna-alla-normalita/

Hits: 53

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.