2180 Argentina: Costituito il “Circolo Sandro Pertini” a Rosario

20060928 12:43:00 webmaster

ROSARIO – A Rosario nasce una associazione nel nome di Sandro Pertini, del quale ricorrono i 110 anni dalla nascita . Ad annunciarlo il presidente della nuova associazione – “Circolo Sandro Pertini” , Marcelo Alejandro Tedesco, nato a Rosario e figlio di emigrati italiani. Tedesco informa la collettività italiana e la cittadinanza in generale, che “il giorno 6 settembre 2006, un gruppo di persone libere ha deciso volontariamente di costituire in onore, memoria e omaggio di un ex Presidente della Repubblica italiana, che consideriamo un fervente difensore dei diritti civili e umani delle classi sociali relegate, principale esponente e precursore del movimento per la liberazione nazionale italiana, il dottor Sandro Pertini, una Associazione civile che porterà il nome di “Circolo Sandro Pertini”.

Tra i principali promotori oltre a Tedesco, Antonio Bruzzese, Graziela Callamari, Giovanni Paulo Carrea, Alessandra De Marco, Giovannino Franchina, Alberto Longhitano, Graziela Mallia, Nicola Mazzeo, Giovanni Giuseppe Mocciaro, Canio Monaco, Diana Oviedo, Luigi Parolin, e Leandro Zaccari.
Il circolo spiega Tedesco, “ha come finalità principale la promozione dei valori politico-sociali che furono impartiti da Sandro Pertini durante la sua vita politica”. “Per questo – prosegue – si prevede la realizzazione e la promozione di incontri politici, sociali e culturali aperti, che verranno realizzati tra le diverse forze vive della Collettività italiana e argentina, includendo così le classi politiche, sindacali e dei lavoratori, con l’unico proposito di creare un nuovo spazio politico-democratico di dibattito e convivenza pacifica tra le diverse forze, al fine di scambiare idee, opinioni, conoscenze e esperienze”.
Sono già state fissate le seguenti iniziative politico-culturali per il breve e medio periodo:l’8 novembre 2006 si terrà un incontro a Rosario tra le diverse forze cattoliche e di sinistra, al fine di affrontare la discussione relativa al “Partito Democratico” , “un orizzonte strategico da realizzare anche in America Latina”, sottolinea Tedesco. E’ stata inoltre istituita una commissione di lavoro, presieduta da Giovanni Paulo Carrea, accompagnato da Giovanni Giuseppe Mocciaro per promuovere il 4 luglio 2007 a Rosario (Argentina), il 10 luglio 2007 a Montevideo (Uruguay) e il 12 luglio a Porto Alegre (Brasile) una serie di incontri culturali in commemorazione del bicentenario di Giuseppe Garibaldi, “al fine di far conoscere la sua storia, i suoi costumi e i valori trasmessi”. Allo stesso modo, “si prevede la realizzazione di una serie di attività legate alla sua persona qui a Rosario, come la realizzazione di un atto pubblico di commemorazione; la riparazione e ristrutturazione del suo monumento; la visita alla biblioteca popolare Giuseppe Garibaldi, al Giardino Infante e al ospedale Italiano qui portano il nome di José Garibaldi, entrambe ubicati qui a Rosario al fine di conoscere il suo attuale lavoro sociale, il suo stato, le sue necessità ecc., e apportare quanto possibile per il suo miglioramento”.
Inoltre, creazione di una commissione di lavoro sulla temtica “Storia viva dei partigiani” presieduta da Antonio Bruzzese, la cui funzione “sarà la realizzazione di un lavoro di ricerca basata sui diversi vissuti personali dei “partigiani in emigrazione”, la loro storia, i loro pensieri politici, le loro esperienze di vita, le loro lotte per una causa giusta, ovvero la predisposizione di un materiale unico per quanto riguarda la memoria storica dei partigiani in emigrazione”. Prevista anche la realizzazione di una pubblicazione del prezioso materiale raccolto.
Tedesco conclude ricordando che l’associazione “è aperta ad ogni tipo di sottoscrizione da parte di persone fisiche, regioni, associazioni ed istituzioni italiane ed argentine che desiderano collaborare in pro dagli eventi programmati” (e mail: sandropertinirosario@yahoo.com.ar)

 

 

2180-argentina-costituito-il-circolo-sandro-pertini-a-rosario

2961

2006-1

Visits: 2

AIUTACI AD INFORMARE I CITTADINI EMIGRATI E IMMIGRATI

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.