2268 40 borse di studio per i pugliesi all'estero

20061010 17:58:00 webmaster

Si è svolta oggi (9 ottobre ndr) la conferenza stampa per fare il punto sul progetto che ha finanziato borse di studio in Puglia e stage e tirocini in Puglia e all’estero nell’ambito degli Interventi in favore dei pugliesi nel mondo. Grazie al piano esecutivo 2005, a cura del settore Politiche Migratorie dell’Assessorato alla Solidarietà 40 ragazzi residenti in Puglia e all’estero hanno potuto o potranno intraprendere a breve un percorso mirato ed in linea con gli studi conseguiti. In particolare, il progetto prevede stage e tirocini formativi presso aziende, enti e istituzioni locali, Ong presenti in Puglia e all’estero, come le associazioni di Pugliesi nel Mondo e le camere di commercio italiane all’estero, corsi universitari e di specializzazione post-laurea e corsi di formazione professionale.

Delle 40 borse25 si svolgeranno in Italia e 15 all’estero, per un totale di 240 mesi e per una spesa di 192mila euro.
"Abbiamo deciso – ha spiegato l’assessore Elena Gentile, che ha introdotto l’incontro – di fare il punto sulle iniziative intraprese dal settore. Il progetto intende cementare i rapporti tra la Puglia e le terre di emigrazione, puntando sulle giovani generazioni che potranno riavvicinare le comunità alle terre di origine. Ma stiamo andando avanti: ci sono già 180 associazioni di Pugliesi all’estero federate, presto avvieremo la Fondazione per i pugliesi all’estero". Inoltre l’assessore Gentile ha annunciato altri due progetti: la "Casa Puglia" all’interno di "Palazzo Italia" a Berlino dove "due giovani figli di emigrati pugliesi a Berlino, individuati tramite bando, gestiranno, con l’aiuto del settore Sviluppo Economico, lo spazio espositivo della Puglia". Infine partirà presto il "Treno dell’emigrazione", un convoglio – mostra che dalla Puglia sosterà nelle stazioni italiane ed europee delle zone di maggiore emigrazione pugliese. "Il treno – ha aggiunto la Gentile – passerà da Milano e Torino, ma anche dalla Francia, dalla Germania e dal Belgio fino a Marcinelle, luogo della tragedia in miniera che colpì pesantemente negli anni Cinquanta la nostra comunità di emigrati. Ma ci rivolgeremo anche agli emigrati di nuova generazione, quelli che sono a Londra in posti di responsabilità alla City, ricchi di talento che intendiamo non lasciare soli, perché costituiscono una risorsa per la Regione e l’Italia".
All’incontro ha partecipato anche una delegazione di ragazzi beneficiari di borse di studio, provenenti dal Cile o in partenza per l’Australia, oltre al vicepresidente del Consiglio per i Pugliesi nel Mondo, Domenico Rodolfo, la funzionaria responsabile Raffaella Pallamolla e il professor Bernard Hickey, dell’università di Lecce.

bat24ore.it

 

 

2268-40-borse-di-studio-per-i-pugliesi-allestero

3048

2006-1

Views: 1

AIUTACI AD INFORMARE I CITTADINI EMIGRATI E IMMIGRATI

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.