2401 'Ondemigranti': a Terni un programma radiofonico di informazione e servizio per gli immigrati

20061106 17:43:00 webmaster

Dopo una prima fase sperimentale, riprendono le trasmissioni, in 8 lingue. In cantiere l’apertura di redazioni locali e la costruzione di un network in difesa dei diritti di cittadinanza

PERUGIA – Italiano, albanese, rumeno, ucraino, arabo, spagnolo, inglese e francese. Sono le lingue in cui viene trasmesso il giornale radio realizzato nell´ambito del progetto "Ondemigranti", ideato dall´associazione ´Il Pettirosso´ di Terni e finanziato dalla Regione Umbria con il contributo dei Comuni di Terni, Spoleto, Umbertine, dell’Ambito territoriale 7 e della sezione soci di Umbertide di Coop Centro-Italia. Da aprile a giugno, sulle frequenze della ormai storica Radio Galileo, la trasmissione ha vissuto una fase sperimentale "poiché il carattere innovativo dell"iniziativa prevedeva necessariamente un periodo per l’organizzazione dei lavori e per valutare l’interesse sociale verso il progetto stesso” dice Marco Carniani responsabile del progetto.

Sperimentato il format del giornale radio che tocca vari argomenti "dalle novità legislative e normative a quelle relative ai servizi agli avvenimenti in Umbria. Nello spazio approfondimenti abbiamo toccato temi delicati e sempre diversi, l’educazione interculturale in ambito scolastico, la partecipazione politica dei migranti, la condizione del lavoro nero in agricoltura con un’intervista in diretta dal campo siciliano di Cassibile, incendiato dai caporali per allontanare i braccianti al termine del raccolto, il dibattito europeo sui centri di detenzione, ascoltando le interviste realizzate dal nostro inviato al Forum sociale di Atene, le celebrazioni del Primo maggio nel mondo, ascoltando la voce dei movimenti degli invisibili negli Stati Uniti, la situazione di stallo per il rilascio dei nulla osta relativi al decreto flussi di febbraio 2006…”.
Durante questo periodo di rodaggio i redattori hanno programmato 18 incontri sul territorio regionale – Terni, Perugia, Spoleto, Umbertide, Gubbio, Marsciano, Orvieto, Narni, Bastia Umbra e Foligno – con lo scopo di mettere in moto "un circuito comunicativo che attraverso la costituzione delle redazioni locali del programma, condurrà alla realizzazione della "rete ondemigranti”, un network in difesa dei diritti di cittadinanza che potrà usare, oltre al programma radio, la newsletter, il sito e la mailing-list come strumenti di dialogo, di informazione e di azione sociale".

In questi giorni si avvia la seconda fase del progetto: le trasmissioni riprendono e il palinsesto prevede un giornale multilingue dedicato alla vita quotidiana dei migranti con notizie su leggi, circolari, procedure e sui servizi sociali ed alla cittadinanza; uno spazio di approfondimento (in onda ogni venerdì pomeriggio dalle 17 alle 20) politico, sociale e culturale, dedicato agli avvenimenti, alle questioni aperte ed alle persone con interviste, inchieste e musica. Sarà anche avviato un osservatorio stampa per monitorare il rapporto tra media e migranti. Altri strumenti del progetto saranno un sito web (www.ondemigranti.net), ora in costruzione, una newsletter e, successivamente, di una mailing-list. L´intento dei redattori è "una trasmissione capace di costruire nuovi ponti di solidarietà, contro ogni razzismo ed ogni xenofobia; una trasmissione per amplificare la voce dei senza-voce, dove promuovere e praticare diritti, uguaglianza e libertà".
"La legge Bossi-Fini ha contribuito ad infondere nei cittadini un sentimento d’insicurezza, instillando il timore di più delinquenza in seguito alla crescita del fenomeno immigratorio. Ondemigranti può dare un contributo positivo in questo senso, e si pone come strumento di democrazia”. Ne è convinto Damiano Stufara, l´assessore alle Politiche sociali della Regione Umbria. (ep)

 

 

2401-ondemigranti-a-terni-un-programma-radiofonico-di-informazione-e-servizio-per-gli-immigrati

3179

2006-1

Views: 24

AIUTACI AD INFORMARE I CITTADINI EMIGRATI E IMMIGRATI

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.