4013 IMMIGRAZIONE:Con il ddl Amato-Ferrero, al voto più di un milione di stranieri

20071130 17:53:00 redazione-IT

Dal 2008 un nuovo ago della bilancia nelle elezioni amministrative: gli immigrati. Dato calcolato dagli esperti del ”Dossier statistico immigrazione Caritas/Migrantes” e pubblicato in anteprima dal mensile di strada Terre di Mezzo

MILANO – Dal 2008 in Italia ci sarà un nuovo ago della bilancia nelle elezioni amministrative: gli immigrati. Se verrà approvato il disegno di legge Amato-Ferrero, avranno diritto di voto attivo e passivo più di un milione di stranieri. Il dato, inedito, è stato calcolato dagli esperti del "Dossier statistico immigrazione Caritas/Migrantes" e pubblicato in anteprima dal mensile di strada Terre di Mezzo, in vendita da oggi.

Secondo le stime, il numero dei votanti oscillerebbe tra il milione e 100mila e il milione e 250mila: a votare infatti sarebbero gli stranieri comunitari e extracomunitari residenti in Italia da almeno 5 anni. "L’ago straniero della bilancia non è uno scherzo – scrive Carlo Giorgi su Terre di Mezzo -. A Milano, ad esempio, oggi sono circa 100mila i maggiorenni che potrebbero votare. Alle ultime elezioni Letizia Moratti ha vinto con uno scarto di 34mila voti. Il prossimo sindaco ambrosiano deve preoccuparsi insomma di piacere ai cinesi del quartiere di via Paolo Sarpi".

Il Dossier statistico ha calcolato la cifra di oltre un milione di elettori stranieri sommando più fattori. Innanzitutto i 606mila immigrati che già possono accedere alle urne: 224mila “vecchi” comunitari che dal 1992, a seguito del Trattato di Maastricht, hanno diritto di voto sia alle amministrative che alle elezioni del Parlamento europeo, più i 342mila romeni e i 20mila bulgari residenti in Italia e dal 1° dicembre 2007 cittadini europei. Infine vanno considerati i futuri elettori extracomunitari, compresi tra i 500mila e i 650mila, che possono vantare almeno 5 anni di residenza in Italia, condizione necessaria per il voto secondo il disegno di legge Amato-Ferrero.

Nel nuovo numero di Terre di Mezzo, dal titolo "L’anno che verrà", la redazione ha provato ad immaginare come sarà la vita nel 2008. E oltre ai dati sui nuovi elettori immigrati, ha anticipato i contenuti di uno studio sull’invecchiamento attivo, che l’Auser presenterà all’inizio del 2008 alle Istituzioni per chiedere una legge-quadro che riconosca il diritto delle persone anziane a rendersi utile alla società. Tra i capisaldi della nuova legge, l’educazione alla salute, l’istruzione permanente, la valorizzazione dell’associazionismo e il riconoscimento del volontariato degli anziani. (dp)

www.redattoresociale.it

 

4013-immigrazionecon-il-ddl-amato-ferrero-al-voto-piu-di-un-milione-di-stranieri

4769

EmiNews 2007

 

Hits: 1

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.