11943 “Dopo 18 anni finalmente un Premier italiano visita ufficialmente l’Argentina

20160216 16:08:00 guglielmoz

Mariano Gazzola (MAIE Argentina): "Dopo 18 anni finalmente un Premier italiano visita ufficialmente l’Argentina. Benvenuto Presidente Renzi"
Buenos Aires, 15 febbraio 2016:- Gli italiani d’Argentina danno il loro caloroso benvenuto al Premier Matteo Renzi, in questi giorni in visita ufficiale nel paese.

Per noi che siamo parte di questa comunità e che la rappresentiamo nelle associazioni, nelle istituzioni e nella politica, questa visita rappresenta un fatto di grandissima importanza politica, commerciale e anche sentimentale, considerato il forte legame che esiste da sempre tra Italia ed Argentina. La comunità italiana accoglier&agrave ; il Presidente del Consiglio con tutti gli onori dovuti e il calore che ci contraddistingue e, soprattutto, mettendo da parte ogni bandiera politica.

In Argentina vive la più consistente comunità italiana nel mondo – parliamo di più di un milione di iscritti all’AIRE, i discendenti sono molti di più, circa 20 milioni, il 50% della popolazione – ma l’ultimo Presidente del Consiglio che è venuto qui è stato Romano Prodi, nel lontano 1998. Da allora – per cause diverse e forse per un certo atteggiamento del Governo argentino – c’è stato un continuo raffreddamento delle relazioni bilaterali.

Oggi, però, il cambiamento rappresentato dall’avvento del nuovo presidente, il suo nuovo modo, più pragmatico, di fare politica, sembra che stia invertendo la rotta di 360 gradi: ecco perché la visita del Premier Renzi ci riempie di speranza e di aspettative per un ri lancio degli scambi culturali e commerciali e delle relazioni in generale.

Tra il nostro Presidente del consiglio e il Presidente Mauricio Macri – di origini italiane – esiste una relazione di amicizia fin dai tempi in cui l’uno era sindaco di Firenze, l’altro governatore della città di Buenos Aires.

Matteo Renzi è il primo Premier europeo in visita ufficiale, precedendo di qualche settimana la visita del presidente francese Holland.

L’agenda del Presidente del Consiglio è fitta di incontri con la collettività italiana e le istituzioni che la rappresentano. Ma ad accoglierlo ci saranno anche i molti imprenditori italiani che operano già in questo Paese e conoscono quali grandi opportunità possono aprirsi per il futuro.
In Argentina sono già presenti importanti investitori- l’ENEL e la Techint, Pirelli e Ferrero, per citarne solo alcuni – che hanno ape rto la strada anche a molte pmi.

Da note di stampa apprendiamo che lo staff del premier ha dichiarato, in merito a questa missione in Argentina, senza tanti giri di parole: "Abbiamo un vantaggio comparato da sfruttare".
E’ proprio vero. Hanno ragione. Gli Italiani in questo Paese hanno un vantaggio su tutti gli altri. E non c’è bisogno di spiegare perché.
Noi lo ripetiamo da anni e oggi, Signor Presidente del Consiglio, le chiediamo: l’Italia non si lasci sfuggire questo vantaggio.
Mariano Gazzola – Coordinatore MAIE Argentina

 

Hits: 5

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.