COVID-19: Ultimo Decreto Legge Presidenza del Consiglio. Contributi ai comuni per erogare buoni alimentari a persone in condizioni di necessità. Durissime espressioni verso la UE

Contributi ai comuni per erogare buoni spesa per l’acquisto di generi alimentari

“Sulla base di quanto assegnato ai sensi del presente articolo, ciascun comune è autorizzato all’acquisizione, in deroga al decreto legislativo 18 aprile 2016,
n.50, di buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali contenuti nell’elenco pubblicato da ciascun comune nel
proprio sito istituzionale.
4. I Sindaci dei comuni provvedono, altresì, ad individuare la platea dei beneficiari del contributo tra i nuclei familiari più esposti ai rischi derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus COVID-19, con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico.
5. Il riparto per nucleo familiare del buono spesa è assegnato una tantum pari a 300 euro.
6. Il comune provvede con ordinanza del sindaco, su proposta del responsabile dell’ufficio preposto ai servizi sociali e del responsabile finanziario, ad
individuare la platea dei beneficiari tra i nuclei familiari più esposti ai rischi derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus COVID-19, con priorità per
quelli non già assegnatari di sostegno pubblico.”

Dichiarazioni del Presidente del Consiglio Conte in conferenza stampa

“Lo Stato c’è. Sappiamo che ci sono tante persone che soffrono, c’è chi addirittura ha difficoltà a comprare generi alimentari. Ho firmato Dpcm e giriamo 4,3 miliardi ai Comuni e aggiungiamo 400 milioni con ordinanza della Protezione civile con il vincolo di utilizzare queste somme per le persone che non hanno i soldi per fare la spesa. Da qui nasceranno buoni spesa ed erogazioni di generi alimentari”. Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza stampa

“Nessuno sarà lasciato solo”, ha aggiunto Conte. “Siamo al lavoro per azzerare la burocrazia, stiamo facendo l’impossibile”
La ministra Catalfo e l’Inps stanno lavorando senza sosta. Vogliamo mettere tutti i beneficiari della Cassa integrazione di accedervi subito, entro il 15 aprile, e se possibile anche prima”. Il ministro dell’economia ha detto che da domani la nuova misura per Comuni sarà operativa, ha spiegato il ministro dell’Economia Gualtieri.

Il presidente dell’Anci Decaro ha detto che la priorità dei Comuni è di rispondere alle richieste dei cittadini.

“L’Europa dimostri di essere all’altezza della storia”, ha detto Conte, dopo le parole della presidente della Commissione Von der Leyen che aveva detto che “non si lavora sui Coronabond”. “Le parole di Von der Leyen sono sbagliate, sia all’altezza della sfida” ha detto il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri. “C’è uno choc simmetrico sull’economia, serve un Piano Marshall per la ricostruzione”.

“Non abbiamo fatto una proposta alla Commissione, ma all’Eurogruppo per elaborarla. C’è un dibattito in corso. Mi batterò sino alla fine per una soluzione europea”

SCARICA o Leggi il domumento

OCDPC 28 marzo_fondo_.pdf.pdf.pdf.pdf.pdf

Hits: 196

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.