10943 L’8 dicembre Primarie del Partito democratico

20131128 20:05:00 guglielmoz

PARECIPATE per scegliere il Segretario!

Lo svolgimento dei Congressi, ai quali hanno partecipato solo gli iscritti, ha segnato la conclusione del primo tempo delle Primarie del PD. All’estero, compresa l’Europa, ha vinto Gianni Cuperlo

Ora le organizzazioni del Partito democratico sono impegnate nell’allestimento dei seggi in tante località dell’Europa e del Mondo. Alle Primarie dell’8 dicembre per eleggere direttamente il suo Segretario e la sua assemblea nazionale possono partecipare tutti e tutte: iscritti/e e non iscritti/e.

Care democratiche e cari democratici, care e cari connazionali,
il clima politico italiano pare essere tornato ai tempi della “Guerra Fredda” di antica memoria. Mentre il Partito democratico era impegnato nell’organizzazione del primo tempo delle Primarie per l’elezione del nuovo Segretario, nel Pdl si è consumato lo strappo che ha sancito la sua divisione in due tronconi. Inevitabile quindi il ritorno ai toni apocalittici da parte di Silvio Berlusconi.
La decadenza da Senatore votata ieri al Senato segna un “Prima” e un “Dopo”. Il “Prima” è il ventennio dal 1993 al 2013, il “Dopo” è iniziato oggi e andrà avanti, soprattutto dopo questa parentesi del “Governo di necessità” guidato da Enrico Letta. Un capitolo si chiude. I colpi di coda del Cavaliere non devono spaventare la democrazia italiana. Il PD dovrà tenere la barra dritta e fare uscire il Paese dall’emergenza.
Per un certo verso il Governo Letta esce rinforzato da questo passaggio che ha visto la “nuova” Forza Italia andare all’opposizione. Libero dai ricatti, dagli umori e dagli interessi personali di Silvio Berlusconi, finalmente il Governo potrà pensare al Paese. Certo, il rapporto con il Nuovo centro destra non sarà facile da gestire, anche perché la rottura tra Alfano e il Cavaliere non è definitiva. Però, il Governo appare più coeso.

Con la decadenza di Berlusconi
Letta dovrà cambiare passo
Hanno ragione sia Cuperlo che Renzi quando affermano che Enrico Letta dovrà cambiare passo per dare più slancio all’azione di governo: lavoro, Europa, riforme costituzionali. E poi toccherà al centro sinistra indicare al Paese la via d’uscita da una lunga notte. Toccherà a noi affrontare tutti i problemi aperti che riguardano da vicino gli italiani all’estero: Fiscalità sulla casa, Servizi consolari, Corsi di lingua e cultura italiana, Rinnovamento dei Comites e del Cgie. Il PD nel suo processo di rinnovamento e di rafforzamento ha appena concluso il primo tempo della campagna congressuale. I risultati dei congressi che si sono svolti in Italia hanno visto prevalere Matteo Renzi con il 45 per cento, Gianni Cuperlo il 39 per cento, Pippo Civati il 10 per cento e Gianni Pittella il 6 per cento. All’estero, invece, ha prevalso Gianni Cuperlo in tutte e quattro le Ripartizioni: America Meridionale (Gianni Cuperlo 54%, Matteo Renzi 44%, Gianni Pittella 2%, Pippo civati 0%), America Settentrionale (Gianni Cuperlo 46%, Matteo Renzi 32%, Gianni Pittella 3%, Pippo Civati 19%), Australia (Gianni Cuperlo 67%, Matteo Renzi 21%, Gianni Pittella 3%, Pippo Civati 9%), Europa (Gianni Cuperlo 33%, Matteo Renzi 32%, Gianni Pittella 17%, Pippo Civati 18%).

Venerdì sfida su Sky
tra Cuperlo, Renzi e Civati
In questi giorni ci stiamo preparando per il secondo tempo delle Primarie per eleggere il Segretario del Partito democratico. Allo sprint finale dell’8 dicembre figurano Gianni Cuperlo, Matteo Renzi e Pippo Civati. I tre candidati si confronteranno in TV venerdì 29 novembre, alle ore 21, su Sky Tg 24: podio all’americana, domande uguali per tutti e tre, 1 minuto e 30 secondi massimo a risposta, domande dal pubblico da twitter.
Il voto dell’8 dicembre avverrà alla fine di un lungo percorso, che vedrà coinvolti migliaia e migliaia di nostri circoli. Io vi invito a recarvi ai seggi che sono in fase di allestimento in molte città dell’Europa e del Mondo. E’ un caloroso invito a tutti coloro che vogliono partecipare e dare il proprio contributo ad un partito impegnato per la rinascita e il cambiamento dell’Italia. Quando le ubicazioni dei seggi saranno resi pubblici, in una prossima newsletter ve le comunicherò. Complessivamente saranno almeno un centinaio nelle principali città dell’Europa. Vi chiedo di contribuire a fare dell’8 dicembre una grande festa della democrazia e della libertà. Ognuno con la propria preferenza, ma tutti insieme per il Partito democratico. (On. Gianni Farina) www.primariepd2013.it

 

Hits: 1

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.