9569 LUCIANO NERI (PD) : la follia di Firenze figlia della campagna di odio verso gli immigrati.

20111215 09:51:00 redazione-IT

[b]Basta impunità. Mettere fuorilegge Casa Pound e le altre organizzazioni neonaziste[/b]

“ L’assassinio di giovani senegalesi a Firenze non può essere derubricato come il gesto criminale di un folle estremista. I responsabili sono i seminatori di odio verso gli immigrati, organizzazioni che predicano l’odio razziale e agiscono di conseguenza, con una violenza verbale e operativa che non può più essere né tollerata né consentita”. Lo afferma in una nota Luciano Neri, Consigliere del Cgie, presidente della Consulta degli Italiani nel Mondo e componente del Coordinamento della Circoscrizione Estero del PD, il quale aggiunge: “quotidianamente assistiamo a pratiche che violano la Costituzione, le leggi italiane e quelle europee, contrarie alla civile convivenza e al rispetto dei diritti umani essenziali, compreso il diritto alla migrazione.

Il governo e il Parlamento devono intervenire e chiedere che le autorità preposte, magistratura e pubblica sicurezza, prevengano e sanzionino comportamenti violenti che colpiscono vigliaccamente i più deboli e armano le mani dei criminali, singoli o di gruppo, come avvenuto oggi a Firenze, ieri a Torino e in tante altre occasioni nel passato. Organizzazioni come Casa Pound devono essere messe fuorilegge. La crisi, in Italia come nel resto d’Europa, è accompagnata dalla pericolosa ascesa di gruppi razzisti, neofascisti e neonazisti che tentano di additare, quali responsabili da colpire, le fasce di popolazione più deboli e indifese, un fenomeno sottovalutato rispetto al quale è ora di reagire nella maniera più ferma, sia sotto il profilo culturale e politico, sia sotto il profilo giuridico e penale. E d’altra parte – conclude Luciano Neri – non meno gravi sono le responsabilità della Lega Nord, “seminatori d’odio di governo” protagonisti di campagne xenofobe portate avanti dai suoi massimi esponenti, (ex) ministri compresi, campagne finalizzate peraltro a nascondere i fallimenti di questi anni che oggi sono sotto gli occhi di tutti. Le parole sono pietre e sono piombo, non possiamo né vogliamo abituarci a considerare come normali dichiarazioni e gesti violenti da parte di chiunque, e men che meno da parte di esponenti che siedono in Parlamento e che addirittura sono stati ministri di governo”.

Luciano Neri
Presidente Consulta Italiani nel Mondo
Coordinamento Circoscrizione Estero del PD

13/12/2011

 

Hits: 4

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.