Emigrazione Notizie
  Notizie     
 

Iscritti
 Utenti: 713
Ultimo iscritto : agustinaventura
Lista iscritti

Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

Visitatori
Visitatori Correnti : 90
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti

italiani all'estero
FILEF
I Film documentari


Radio e TV


Fiei


Premio Conti IX°
Premio Conti 9 Edizione


# - Siti di informazione
Global Research (IT)
SELVAS.ORG (IT)
SBILANCIAMOCI (IT)
SINISTRA in RETE (IT)
Global project (IT)
CARTA MAIOR - Brasile (IT)
SUR Argentino (IT)
Il Fatto Quotidiano (IT)
PRENSA DE FRENTE (IT)
Forum Palestina (IT)
INFO PALESTINA (IT)
LAVOCE.INFO (IT)
RADIO ARTICOLO1 (IT)
F I L E F (IT)
Fondazione L O G O S (IT)
REDATTORE SOCIALE (IT)
GUSH-SHALOM (IT)
F I E I - Notizie (IT)
TELESUR Americalatina (IT)
ARCOIRIS TV (IT)
ARTICOLO 21 (IT)
RADIO POPOLARE (IT)
LA REPUBBLICA (IT)
CORRIERE DELLA SERA (IT)
LA STAMPA (IT)
L'UNITA' (IT)
IL MANIFESTO (IT)
IL MESSAGGERO (IT)
L' AVVENIRE (IT)
L'ESPRESSO (IT)
ANSA (IT)
MEGACHIP (IT)
EMERGENCY (IT)
AMNESTY (IT)
ALL AFRICA (IT)
LIMES (IT)
MANITESE (IT)
NIGRIZIA (IT)
UNIMONDO (IT)
PEACELINK (IT)

Social


Tours e Corsi
FilefTour
corsi di italiano


Eventi
<
Novembre
>
L M M G V S D
-- -- 01 02 03 04 05
06 07 08 09 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 -- -- --

Questa settimana

 
GOVERNO MONTI: l'euforia inopportuna della residua sinistra
- Inserito il 20 novembre 2011 alle 08:21:00 da redazione-IT. IT - POLITICA ITALIANA

di Rodolfo Ricci

Leggo con relativa sorpresa e un pò di sconforto la lunga serie di interventi euforici per il varo del governo Monti. Si tratta spesso di esternazioni di amici e compagni della “sinistra”, dirigenti, parlamentari, sindacalisti, giornalisti, ecc.. Comprendo il sollievo, condiviso, di essersi tolti di mezzo il Cavaliere, (grazie ai mercati). Ma, a parte il fatto che il Cavaliere sostiene ench’egli il governo Monti (senza il suo sostegno questo governo non sarebbe nato né potrebbe reggere), è difficilmente comprensibile questa fiducia, a meno che tutti i punti di riferimento identitari siano ormai definitivamente evaporati.
Non intendo ripetere cose peraltro note su ciò che Mario Monti rappresenti nel palcoscenico internazionale, la sua appartenenza e direzione di organismi supernazionali, come la Trilateral Commission, il Gruppo Bilderberg, l’Aspen Institute. Chi vuole si vada a vedere cosa sono queste entità, chi ne fa parte e da chi sono sostenute e finanziate.

Neanche intendo sottovalutare la situazione di emergenza che si è creata a fronte della crisi dell’Euro e degli Stati (Italia, Spagna. Grecia, Portogallo, Irlanda, Islanda) dopo che le risorse pubbliche di questi ed altri paesi erano servite a ripianare gli immensi buchi delle banche creati per accondiscendere ai protocolli dalla finanza internazionale. Chi ha voglia di capire si vada a scegliere le migliori letture e i migliori studi utili a chiarire cosa è accaduto negli ultimi 4 anni e, se possibile, anche negli ultimi 40.

Voglio solo stare al merito della questione: c’è un nuovo governo di tecnocrati competenti guidato da uno dei maggiori sostenitori della superiorità del neoliberismo, nella sua versione “sociale di mercato”. Le misure che ben prima della sua nomina e del suo insediamento egli ha sostenuto corrispondono perfettamente ai suggerimenti delle due lettere segrete inviate dalla BCE al precedente governo Berlusconi.
Lettere dettate dal terzetto Trichet/Draghi, Merkel Sarkozy.

Nel suo discorso di insediamento al Senato e alla Camera, pur all’interno di doverosi equilibrismi per non cadere al primo giorno, tutte queste indicazioni vengono riconfermate. Sarebbe stato diverso se Monti avesse parlato solo di equità, ma invece ha parlato di sacrifici con equità, e ciò lascia intendere che i sacrifici fatti negli ultimi 30 anni dalla gente comune, gli sono del tutto indifferenti o ignoti.

Lui infatti parla dei nuovi e futuri sacrifici, che, per la prima volta, ma io ne dubito fortemente, dovrebbero toccare, insieme ai soliti, anche coloro che non li hanno mai fatti e che anzi hanno visto decuplicare le loro ricchezze. Infatti, senza mai pronunciare la parola “PATRIMONIALE”, la lista delle priorità si riassume in Pensioni, Mobilità (non più solo sul territorio nazionale, ma "europea" il che vuol dire incentivazione all'emigrazione), Nuove forme contrattuali che privilegino la contrattazione aziendale e svuotino i contratti nazionali, messa in opera della riforma Gelmini, ecc.

Bersani dice che gli italiani sono tornati a “stupire il mondo”. E’ vero. Vedremo in quale direzione, a parte il varo di un nuovo governo in una settimana. Ma anche ad agosto e qualche settimana fa avete approvato un gran numero di misure senza la minima discussione in Parlamento.

Ho la sensazione che la soluzione confezionata da Napolitano, ove resista fino al termine della legislatura, sia destinata a far scomparire dal panorama politico italiano il PD, o meglio, la presunta sinistra di questo partito. E’ probabile che accada lo stesso sul versante destro dello schieramento. Ciò non sarebbe necessariamente negativo. Anzi può portare qualche elemento di chiarimento e di trasparenza che può far capire come mai Enrico Letta, vicesegretario del PD, possa contemporaneamente ricoprire incarichi dentro la Commissione Trilaterale o l’Aspen Institute e si rivolga a Monti con un improvvisato pizzino in cui gli dice che è a sua disposizione. “Mario, dimmi che ti serve”…

I mesi che abbiamo di fronte serviranno anche a comprendere perché i 17 anni di Berlusconismo, 8 e mezzo dei quali però sono stati governati dal centro-sinistra, abbiano portato all’esito attuale.

Penso che adoperarsi a fare i megafoni della propaganda non sia dignitoso, né salutare. Certamente questa è un’epoca in cui non servono le tifoserie, a meno che non si abbia sottoscritto un contratto di franchising con il Financial Times o con l’Economist.

La cosiddetta sinistra italiana, nelle sue varie articolazioni, dovrebbe tenere a mente per cosa chiede il voto agli italiani, qual è la sua mission. Che di certo non dovrebbe essere la svendita del paese e delle sue risorse umane di nuovo in procinto di emigrare.

Quando vengono messi con le spalle al muro, tutti dicono che la situazione di emergenza imponeva queste scelte. Ho sentito già queste parole, in traduzione castigliana, all’epoca del governo De La Rua, in Argentina, tra il 2001 e il 2002.

“L’Argentina è un grande paese che deve restare dentro il consesso internazionale”. Si diceva. “Dobbiamo fare sacrifici per mantenere la parità peso-dollaro. I vantaggi sono grandi”. Si diceva. Poi, il governo dal nuovo look austero ed esteticamente inappuntabile che aveva sostituito quello dell’impresentabile Menem (ma che mantenne Cavallo al Ministero dell’Economia), si liquefece a seguito della sollevazione popolare e De La Rua dovette abbandonare la Casa Rosada in elicottero per evitare il linciaggio.

Chi desidera, può approfondire anche questo.


-------------------

LINK UTILI:

CRISIS - 200 Approfondimenti sulla crisi
http://www.emigrazione-notizie.org/articles.asp?cat=55

Il nuovo attacco alla CASTA nasconde il progetto di governo tecnico direttamente gestito dai mercati - 30 luglio 2011
http://www.emigrazione-notizie.org/news.asp?id=9057

In Svizzera, a giugno, il conclave dei potenti - 22 maggio 2011
http://www.emigrazione-notizie.org/news.asp?id=8803

Lista dei partecipanti al raduno BILDERBERG 2011 - 12 giugno 2011
http://www.emigrazione-notizie.org/news.asp?id=8877

Banchiere svizzero parla del gruppo Bilderberg. Startling revelations from a Swiss banking insider - 12 giugno 2011
http://www.emigrazione-notizie.org/news.asp?id=8878

ALTRA BANDA BIPARTISAN SUPER PARTES: La Commissione Trilaterale - 12 giugno 2011
http://www.emigrazione-notizie.org/news.asp?id=8879

UOMO DELLA TRILATERAL COMMISSION, EDUCATO ALLA SVENDITA DEL PAESE - 11 luglio 2011
http://www.emigrazione-notizie.org/news.asp?id=9025

Sovranità e moneta: alcuni appunti ai tempi di Mario Bilderberg Monti - 09 novembre 2011
http://www.emigrazione-notizie.org/news.asp?id=9458

Dieci domande al Mario Monti - 18 novembre 2011
http://www.emigrazione-notizie.org/news.asp?id=9499

IL DEFAULT IN ARGENTINA
http://www.emigrazione-notizie.org/argentina_arde.asp

Visualizzazioni : 2698 | Torna indietro

 

GOOGLE Adv


filef.info


e-book
Memories of a person of interest - di Carmen Lavezzari
Le nuove generazioni nei nuovi spazi e tempi delle migrazioni - a cura di Francesco Calvanese
2012, Fuga dall'Italia - Speciale di Cambiailmondo
L'Altro siamo noi - di William Anselmi
L'Altro siamo noi - di William Anselmi
L'Altro siamo noi - di William Anselmi
Razzismo Democratico - di Salvatore Palidda
Agenti-4
Cartas
aigues-mortes
narrazioni-migranti
ebook-10_anni_di_migrazioni


 
 © FILEF
Iscriviti Cancellati

Archivio notizie

 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.4
Questa pagina è stata eseguita in 0,09375secondi.
Versione stampabile Versione stampabile