Emigrazione Notizie
  Notizie     
 

Iscritti
 Utenti: 713
Ultimo iscritto : agustinaventura
Lista iscritti

Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:

Visitatori
Visitatori Correnti : 162
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti

italiani all'estero
FILEF
I Film documentari


Radio e TV


Fiei


Premio Conti IX°
Premio Conti 9 Edizione


# - Siti di informazione
Global Research (IT)
SELVAS.ORG (IT)
SBILANCIAMOCI (IT)
SINISTRA in RETE (IT)
Global project (IT)
CARTA MAIOR - Brasile (IT)
SUR Argentino (IT)
Il Fatto Quotidiano (IT)
PRENSA DE FRENTE (IT)
Forum Palestina (IT)
INFO PALESTINA (IT)
LAVOCE.INFO (IT)
RADIO ARTICOLO1 (IT)
F I L E F (IT)
Fondazione L O G O S (IT)
REDATTORE SOCIALE (IT)
GUSH-SHALOM (IT)
F I E I - Notizie (IT)
TELESUR Americalatina (IT)
ARCOIRIS TV (IT)
ARTICOLO 21 (IT)
RADIO POPOLARE (IT)
LA REPUBBLICA (IT)
CORRIERE DELLA SERA (IT)
LA STAMPA (IT)
L'UNITA' (IT)
IL MANIFESTO (IT)
IL MESSAGGERO (IT)
L' AVVENIRE (IT)
L'ESPRESSO (IT)
ANSA (IT)
MEGACHIP (IT)
EMERGENCY (IT)
AMNESTY (IT)
ALL AFRICA (IT)
LIMES (IT)
MANITESE (IT)
NIGRIZIA (IT)
UNIMONDO (IT)
PEACELINK (IT)

Social


Tours e Corsi
FilefTour
corsi di italiano


Eventi
<
Febbraio
>
L M M G V S D
-- -- -- 01 02 03 04
05 06 07 08 09 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 -- -- -- --

Questa settimana

 
STATI UNITI. Primarie partito repubblicano.
- Inserito il 06 agosto 2015 alle 21:03:00 da guglielmoz. IT - POLITICA INTERNAZIONALE

LOS ANGELES. 17 PRETENDENTI. Meno certezze per Jeb Bush, ma resta tra i papabili. Il nero Ben Carson attacca Obama sulla sanità. Il ricco, il teocon e la giovane promessa. Chi sono, da dove vengono e cosa vogliono i diciassette candidati alla nomination presidenziale del Gop che si sfideranno nelle primarie repubblicane.

JIM GILMORE
È stato governatore del Virginia dal 1998-2002 e precedentemente direttore del Rnc (Republican national committee). Uomo di partito e illustre sconosciuto agli elettori. L'ultima elezione (per il senato) l'ha persa per 31 punti.

JOHN KASICH
Attuale governatore dell'Ohio ed ex quadro della Lehman Bros., si distingue per assenza di percepibile carisma. Dalla sua ha connection politiche in Ohio - uno degli swing states che potrebbero essere nuovamente cruciali nell'elezione generale.

SCOTT WALKER
Governatore del Wisconsin dal 2010 è assurto a fama nazionale come castigamatti dei sindacati. Il suo smantellamento della rete sociale in uno stato dalla tradizone de-mocatica gli è valso l'ammirazione, e il finanziamento , dei miliardari fratelli Koch.

CHRIS CHRISTIE
Chris Christie, governatore del New Jersey spesso accostato, sia per bruschezza di modi che per fisionomia a un altro immaginario residente del suo stato - Tony Soprano. È stato danneggiato da uno scandalo a base di ingorghi intenzionali sul Washington bridge per nuocere a un avversario politico.

BOBBY JINDAL
Attuale governatore della Louisiana ha una atipica origin story come figlio di immigranti indiani convertitosi dall'induismo al fondamentalismo evangelico più consono alla regione operativa. La locale base teocon non basterà probabilmente a spingerlo oltre i primi round.

DONALD TRUMP
Ricco, come non cessa di sottolineare, titolare di un impero imprenditoriale fondato su ostentatezza e cattivo gusto, articola un'ideologia in cui i pronunciamenti populisti sono soprattuto strumentali al culto di se stesso.

JEB BUSH
Il secondogenito rampollo della dinastia che ci ha già dato i presidenti numero 41 e 43 con note conseguenze. Candidato moderato dell'establishment repubblicano e di Wall Street. La certezza di una sua predestinazione appare meno solida che all'inizio ma certamente rimane fra i papabili.

RICK PERRY
Rappresentante dell'ala "texana" del partito, come ex-governatore di uno stato di frontiera cavalca soprattutto il sentimento anti-immigrazione. Nel 2012 sembrava fra i favoriti, prima di alcune disastrose gaffe in fase dibattito. I consulenti di immagine avranno il loro da fare.

LINDSEY GRAHAM
Rappresentante in senato del South Carolina, lo stato che solo il mese scorso si è deciso ad ammainare la bandiera confederata, lo storico falco esprime tuttavia lo stile patrizio del vecchio Sud. Cavallo di battaglia: eccezionalissimo americano. Effettive possibilità: zero.

GEORGE PATAKI
Governatore dello stato di New York, rappresenta l'establishment moderato del nord-est, cioè il passato del partito. Difficile immaginare una vera opportunità per lui nell'attuale clima di esasperato populismo.

RICK SANTORUM
Famiglia di origini lombarde (Santoro) e un inamovibile integralismo religioso per l'ex senatore teocon del Pennsylvania. Fra i fanalini di coda, ma nel 2012 giunse secondo.

MIKE HUCKABEE
Altro teocon di area "confederata". Dietro l'affabilità dell'ex governatore dello stato dell'Arkansas si cela la caratteristica intransigenza reazionaria di un crociato contro aborto, omosessualità e stato sociale. E la consueta diffidenza nei confronti di minoranze, intellettuali, forestieri e atei.

BEN CARSON
L'unico candidato afroamericano è un neurochirurgo pediatrico della Johns Hopkins University che ha apertamente criticato la riforma sanitaria di Obama. La foga conservatrice che condivide con repubblicani neri come Condoleezza Rice e Cla-rence Thomas difficilmente si concretizzerà in risultati concreti.

CARLY FIORINA
Carriera meteorica per l'unica donna candidata, ascesa da segretaria fino ai vertici della Hewlett Packard prima di venire allontanata nelle polemiche. Idealmente raccoglierebbe consensi imprenditoriali, non fosse per una tendenza agli svarioni eccentrici. Afferma che solo una donna potrebbe attaccare «impunemente» Hillary Clinton.

MARCO RUBIO
Divenuto celebre dopo l'elezione al senato nel 2010 è forse il più gettonato delle giovani promesse repubblicane. Cubano-statunitense di seconda generazione cresciuto fra gli esuli di Miami, abbina la narrazione dell'immigrato di successo alla fede conservatrice e sviluppa così la prospettiva di un appeal nella comunità ispanica.

RAND PAUL
Senatore del Kentucky e figlio del tre volte candidato Ron Paul, raccoglie i consensi dell'ala libertarian, la destra conservatrice ma iperliberista. Paladino dello stato minimo ma anche delle libertà personali, possibilista sui gay, la depenalizzazione delle droghe. Isolazionista in politica estera, è contro le spedizioni militari Usa.

TED CRUZ
Appassionato di esternazioni iperboliche e fllibuster in parlamento, allergico alla disciplina di partito, idealmente è l'uomo dello zoccolo oltranzista del Tea Party.
( da II manifesto 5 agosto 2015)

Visualizzazioni : 2942 | Torna indietro

 

GOOGLE Adv


filef.info


e-book
Memories of a person of interest - di Carmen Lavezzari
Le nuove generazioni nei nuovi spazi e tempi delle migrazioni - a cura di Francesco Calvanese
2012, Fuga dall'Italia - Speciale di Cambiailmondo
L'Altro siamo noi - di William Anselmi
L'Altro siamo noi - di William Anselmi
L'Altro siamo noi - di William Anselmi
Razzismo Democratico - di Salvatore Palidda
Agenti-4
Cartas
aigues-mortes
narrazioni-migranti
ebook-10_anni_di_migrazioni


 
 © FILEF
Iscriviti Cancellati

Archivio notizie

 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.4
Questa pagina è stata eseguita in 0,078125secondi.
Versione stampabile Versione stampabile